In Evidenza

Una nuova allerta meteo scuote tutta la Sicilia: attesi fortissimi temporali nel pomeriggio di oggi

Ecco la situazione nelle varie città della provincia di Ragusa

(11 novembre 2019)

La Protezione Civile avverte: allerta arancione per la giornata di oggi, in tutta l’isola, ma a partire dal pomeriggio!

Un profondo centro depressionario, posizionato attualmente tra la Sardegna e le isole Baleari e che sta scendendo verso il Nord Africa, innescherà un intenso flusso di correnti meridionali, fortemente perturbate, che impatteranno sulle regioni ioniche italiane. Dal pomeriggio di oggi, e per gran parte della giornata di domani, precipitazioni temporalesche, con particolari caratteristiche di persistenza e intensità, interesseranno diffusamente la Sicilia e si estenderanno, dapprima alla Calabria e poi alla Basilicata, manifestandosi con maggiore intensità sui settori ionici. Sulle stesse regioni la perturbazione sarà caratterizzata anche da una marcata intensificazione di venti di scirocco, con raffiche di burrasca forte o di tempesta e violenti mareggiate. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di oggi allerta arancione per rischio idraulico, idrogeologico e rischio temporali su gran parte della Basilicata e della Calabria e su tutto il territorio della Sicilia.

In provincia di Ragusa massima prudenza, visti i disagi e i danni causati dal maltempo del 25 e 26 ottobre scorsi. Il primo comune del Ragusano ad avere adottato il provvedimento è stato Pozzallo, non a caso il centro cittadino maggiormente danneggiato dalle incessanti piogge di due settimane fa. Il sindaco Roberto Ammatuna ha disposto la chiusura per la giornata di oggi di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

A Modica, il sindaco Ignazio Abbate, comunica: “A causa del peggioramento delle condizioni meteo previsto nelle prossime ore, si è decisa la sospensione di tutte le attività didattiche pomeridiane a partire dalle ore 14 nelle scuole di primo e secondo grado. Per quanto riguarda l’asilo nido i bambini usciranno alle 14. Si invitano i cittadini a limitare al massimo gli spostamenti e a non sostare in garage o scantinati in tutte le ore pomeridiane e serali che dovrebbero essere quelle più critiche da un punto di vista meteo. quando avremo in mano il prossimo bollettino meteo, decideremo se chiudere o meno le scuole nella giornata di martedi 12 novembre”.

Mentre a Scicli, il sindaco Enzo Giannone ha disposto, oltre alla chiusura di scuole e asili, anche quella di palestre e cimitero a partire dalle ore 14 di oggi, e degli uffici comunali dalle 14,30. Il presidente del consiglio ha rinviato il consiglio comunale di oggi a data da destinarsi.

Analoga situazione a Ragusa: è stata predisposta, infatti, la chiusura pomeridiana, dalle ore 14 di oggi, di ville e giardini pubblici comunali e dei cimiteri cittadini.

Anche il Comune di Comiso e ha comunicato che tutte le scuole di ogni ordine e grado, asili nido compresi, ricadenti nel territorio di Comiso e Pedalino, restano chiuse dalle ore 15.00 di oggi.

Le altre città iblee, al momento, non hanno comunicato disposizioni particolari.

Claudia Trapani

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close