In Evidenza

Alla scoperta della foce del fiume Platani: il WWF a fianco dei bambini delle elementari

La visita è stata guidata dall'Ispettore Superiore Francesco Messana, educatore ambientale in quiescenza del Corpo Forestale, e dal biologo Giuseppe Polizzi, storico attivista del WWF di Ribera

(18 novembre 2019)

“I bambini sono il futuro. Viva i bambini con il WWF” – si legge nella pagina Facebook di WWF Agrigento o.a. Sicilia Area Mediterranea, in merito alla visita guidata di sabato scorso alla foce del fiume Platani, in provincia di Agrigento. Un fiume e la sua foce, uno spettacolo della natura, sono sempre più valorizzati grazie all’azione dei volontari del WWF, ai quali le scolaresche hanno chiesto di essere accompagnati per comprenderne le peculiarità.

Lo scorso maggio, come vi avevamo detto, è toccato ai bambini del plesso “Giovanni Palumbo” di Montallegro e dell’I.C. “Ezio Contino” di Cattolica Eraclea. Adesso, invece, è stato il turno dei bambini della scuola elementare di Agrigento plesso “Giovanni Paolo II” dell’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini”, diretto dal Dr. Luigi Costanza, in occasione del PON “Un mondo da salvare”. Sabato 16 novembre un pullman pieno di entusiasmo e freschezza di vita è stato accolto dal Presidente del WWF Sicilia Area Mediterranea, Giuseppe Mazzotta, che ha salutato le insegnanti Mariella Migliara e Lilly Iacono, referente PON, insieme al collaboratore scolastico Pasquale Trupia.

La visita è stata guidata dall’Ispettore Superiore Francesco Messana, educatore ambientale in quiescenza del Corpo Forestale, e dal biologo Giuseppe Polizzi, storico attivista del WWF di Ribera, che hanno spiegato con minuzia la flora e la fauna presenti nella Riserva Naturale Orientata e, arrivati alla foce del fiume, le leggende che vi si annidano, a partire dalla saga di Dedalo e Minosse. Accompagnati idealmente dai Sicani del Re Kokalos e dalle sue figlie Kocalidi, i bambini si sono cimentati in una azione di pulizia della spiaggia dai rifiuti di plastica, metallo e vetro, in concomitanza con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. Ad affiancare i volontari del WWF erano presenti anche quelli di Nica Onlus.

Alla fine della visita è stato consegnato un attestato per “la bellezza che la loro presenza ha lasciato in questi luoghi, dove la natura è concreta, ma che sa suscitare sentimenti di armonia con l’ambiente, che benevolmente ha accolto tutti i partecipanti”. 

Claudia Trapani

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close