In Evidenza

Una maestra di Ragusa immortala il “Green flash”: per la Nasa è la foto astronomica del giorno

La foto raffigura il green flesh sulla Terra, sulla Luna, e anche su Mercurio e Venere, scattate rispettivamente il 18 marzo da Marina di Ragusa, l′8 maggio da Modica, e il 24 maggio, in occasione della congiunzione di Venere e Mercurio

(31 maggio 2020)

È di Marcella Giulia Pace, maestra elementare di Ragusa e astrofotografa, la foto astronomica del giorno scelta dalla Nasa. Si tratta di uno scatto molto complicato, che immortala il “Green Flash” – cioè il raggio verde – dovuto a una rifrazione dei raggi solari attraverso l’atmosfera. La foto raffigura il green flesh sulla Terra, sulla Luna, e anche su Mercurio e Venere, scattate rispettivamente il 18 marzo da Marina di Ragusa, l′8 maggio da Modica, e il 24 maggio, in occasione della congiunzione di Venere e Mercurio. Sul sito greenplagshphoto, la maestra racconta nel dettaglio il suo lavoro.

Pace ha parlato delle sue foto all’Agi: ”È molto difficile catturare un raggio verde solare celebrato anche da Giulio Verne, e ancor piu’ raro è cogliere quello lunare”.  Anche le altre due foto, cioè quelle di Venere e Mercurio, sono scatti difficili da realizzare: “La costa degli Iblei, a Sud Est della Sicilia, offre alcune delle esposizioni azimutali migliori per le riprese al tramonto, e questi fenomeni possono osservarsi con minore rarità che altrove”.

Per la Pace ”è il terzo riconoscimento che ricevo dalla Nasa. Sono sempre contenta di proporgli le mie immagini di fenomeni ottici atmosferici e astronomici, perché la vocazione non solo scientifica in senso stretto, ma anche didattica e divulgativa della Nasa è in piena sintonia con l’altro aspetto della mia vita professionale a scuola”. Infatti, “adoro provare a trasmettere il mio amore per la osservazione di ciò che appare ovvio in natura, e quindi inosservato. Le mie foto sono scatti di ciò che è sotto gli occhi di tutti, se solo ci si soffermasse ad osservare il mondo intorno a noi, senza troppe distrazioni”

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close