In Evidenza

“Tutti pazzi per l’ambiente” a Canicattini Bagni, e la sindaca annuncia sgravi fiscali nella TARI

Grazie al buon andamento della raccolta differenziata, dal 1 giugno chi porterà i rifiuti già differenziati direttamente presso l’Isola Ecologica – CCR, munito di tessera sanitaria, risparmierà un bel po'

(30 maggio 2019)

Lo aveva anticipato ai nostri microfoni durante l’intervista rilasciataci due mesi fa Marilena Miceli, sindaca di Canicattini Bagni: niente aumenti in bolletta ma, al contrario, l’applicazione degli incentivi previsti per gli utenti “virtuosi” sul pagamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. Dal 1° Giugno, infatti, i cittadini di Canicattini Bagni che risultano intestatari di una utenza TARI, potranno usufruire degli sgravi in bolletta se conferiranno i rifiuti già differenziati direttamente presso l’Isola Ecologica – CCR, che si trova sulla Maremonti all’ingresso della città, dove verranno pesati e registrati sul conto personale di ogni utente attraverso la Tessera Sanitaria personale. In questi giorni, ha preso il via il progetto “Tutti pazzi per l’Ambiente” a cura dei giovani del Servizio Civile Nazionale, che distribuiranno porta a porta un volantino con l’avviso pubblico a firma della Sindaca Marilena Miceli che informa del nuovo servizio, degli orari di apertura del Centro Comunale di Raccolta e del Regolamento sugli sgravi per le “utenze domestiche” e per le “utenze non domestiche” approvato ad Aprile dal Consiglio comunale.

Marilena Miceli

Un percorso annunciato nei mesi scorsi dall’Amministrazione comunale, come ricordavamo, che porterà alla riduzione delle bollette TARI, il tributo che come si sa serve a coprire i costi del servizio di raccolta “porta a porta” dei rifiuti e del loro smaltimento. “Un incentivo per quanti decideranno di impegnarsi direttamente a conferire i rifiuti previsti dal Regolamento presso la nostra Isola Ecologica – spiega Miceli – e un impegno che, oltre a contribuire a velocizzare il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” nel centro abitato, aggiunge un impulso maggiore alle responsabilità di ognuno nell’importante compito di differenziare i rifiuti, al fine di ridurre i conferimenti in discarica, i costi che questi comportano, e salvaguardare il nostro ambiente. Per l’Amministrazione comunale, come avevo avuto modo di spiegare già in passato, – continua la prima cittadina – al momento del superamento del 50% della raccolta differenziata, si è prospettata la possibilità di avere dei risparmi sul costo complessivo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che già nella nostra città è alquanto contenuto e identico a quello degli anni passati, per cui era naturale che questi risparmi venissero ridistribuiti ai cittadini, utenze domestiche e non, con il sistema degli incentivi in bolletta. Mi auguro, – conclude – che siano in tanti, al di la delle cifre, ad impegnarsi in tal senso e a contribuire a ridurre ulteriormente i rifiuti indifferenziati da conferire in discarica”.

A confermare la politica adottata dalla Giunta Miceli i numeri raggiunti a Canicattini Bagni in merito alla raccolta differenziata, attestatasi ad un significativo 60%, risultato raggiunto, come ci ha spiegato la Miceli, grazie ad un’attenta programmazione senza trascurare i controlli e, al contempo, “cercando di far capire ai cittadini l’importanza di questa modalità di raccolta. Ad influire positivamente sul ricalcolo delle bollette di quest’anno – aggiunge – il corretto conferimento dell’umido nell’impianto di compostaggio che il Comune Canicattinese ha effettuato per il semestre (giugno-dicembre ’18), questo ha generato un trend positivo che ha fatto salire la percentuale di conferimento, compensando di conseguenza i costi del materiale indifferenziato che nei sei mesi precedenti erano stato destinato in discarica. Il risparmio ottenuto ha quindi consentito l’introduzione di una modifica al regolamento sulle tariffe per introdurre gli sgravi in bolletta”.

Questi gli orari di conferimento presso l’Isola Ecologica – CCR: aperta dal Lunedì al Sabato dalle ore 09:30 alle 12:30, con esclusione del Martedì aperta nel pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 18:00. I cittadini dovranno recarvisi muniti di Tessera Sanitaria personale, dov’è riportato il codice fiscale, che servirà a registrare i quantitativi di conferimenti sul proprio conto. Possono essere portati, già separati secondo la categoria di appartenenza, ad esclusione dell’umido e dell’indifferenziato, i seguenti rifiuti e materiali: plastica, carta, cartone, vetro, lattine, oli e grassi, pile e batterie, farmaci, ingombranti multi materiali, legno, metallo e imballaggi vari.

Nadia Germano Bramante

Tags
Mostra altro

Related Articles

One Comment

  1. Bella l’idea, ma definire “contenuto” il contributo per i rifiuti a Canicattini è una assurdità! A Belluno nello stesso periodo si paga 1/4 di quello che si paga a Canicattini, per non parlare della raccolta della plastica che viene fatta solo 1 volta alla settimana, quando dovrebbe essere fatta almeno 2 considerando il numero di imballaggi di plastica che sono presenti rispetto a tutto il resto. Diciamo che c’è l’impegno, ma parlare di risparmio e di tariffe basse è veramente prendere in giro le persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close