In Evidenza

SOS discarica rifiuti, a Ragusa: il M5S teme un aumento della Tari, ma Cassì rassicura

Il gruppo consiliare del M5S Ragusa torna a battere sullo stesso tasto dopo avere preso atto della complicata situazione che riguarda da vicino Cava dei Modicani

(9 agosto 2019)

“Cava dei Modicani, silenzio assordante a palazzo dell’Aquila. Non vorremmo che, come dice il proverbio, chi tace acconsente”. E’ il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle Ragusa che torna a battere sullo stesso tasto dopo avere preso atto della complicata situazione che riguarda da vicino il sito in cui sono conferiti i rifiuti della città. “Infatti – affermano i consiglieri Zaara Federico, Sergio Firrincieli, Alessandro Antoci, Antonio Tringali e Giovanni Gurrieri alla luce dell’aumento dei costi per il conferimento da noi paventato, è presumibile che l’attuale amministrazione comunale cercherà di fare crescere l’importo della Tari. Ed ecco la ragione per cui, per quanto ci riguarda, invece, vorremmo che ai cittadini ragusani potesse essere chiarito con innegabile certezza che i costi sono debitamente coperti e che non ci saranno aumenti quest’anno così come per gli anni a venire. Anche perché – aggiunge il gruppo consiliare M5s – con i sacrifici che i ragusani stanno facendo, si dovrebbe arrivare, piuttosto, a un abbassamento della tariffa, così come abbiamo più volte richiesto. Sarebbe davvero antipatico, alla luce di tutte le problematiche con cui i nuclei familiari della nostra città si confrontano quotidianamente per tirare avanti, dovere fare i conti anche con un aumento della Tari. Abbiamo già preannunciato in Consiglio comunale che non saremo disposti ad accettarlo”. Il gruppo consiliare M5s Ragusa prosegue: “Questa è la ragione per cui stiamo sollecitando delle delucidazioni in merito. Non vorremmo che, partecipando alle iniziative del cartellone estivo, il sindaco si rilassasse più del dovuto. Quando, invece, su questa situazione è fondamentale che la tensione politica rimanga sempre alta. Lo ribadiamo: il sindaco rassicuri i cittadini sul fatto che non ci saranno aumenti della Tari”.

In relazione alle dichiarazioni del gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Ragusa sulla complessa vicenda di Cava dei Modicani, il sindaco Peppe Cassì ribatte: “Fermo restando che confermo i problemi, peraltro noti da tempo, con gli impianti di Cava dei Modicani di tmb (rifiuti indifferenziati) e di compostaggio (umido), ai limiti delle rispettive capienze anche se il sistema di raccolta non ha comunque subito ritardi a Ragusa, ribadisco che da giorni stiamo lavorando per uscire dalla emergenza, interloquendo con la Regione”. Prosegue: “Trovo quindi assolutamente e nuovamente strumentali le insinuazioni allarmistiche dei 5 Stelle e posso anzi confermare non solo che la Tari non subirà aumenti, ma che continueremo a ridurla ulteriormente, dopo la riduzione già attuata quest’anno. Triste, infine, le allusioni a miei eventuali rilassamenti: non ho ancora preso un giorno di ferie e sono abituato a lavorare sodo, preferendo comunicare fatti concreti e soluzioni piuttosto che sprecare tempo nel cercare visibilità ad ogni costo e con qualsiasi pretesto, anche il più futile ed inverosimile, nuocendo inutilmente alla corretta informazione dei cittadini”.

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close