In Evidenza

Stamattina l’Etna ha dato il suo buongiorno a Catania: eruzioni continue e disagi per l’aeroporto

Chiusi due settori spazio aereo: 4 atterraggi l'ora

(18 ottobre 2019)

Questa mattina l’Etna ha dato il suo buongiorno a Catania. Da poche ore il vulcano più alto d’Europa è tornato, infatti, a dare spettacolo e a farsi sentire. Continua l’attività eruttiva dell’Etna con una notevole emissione di cenere vulcanica in atmosfera. Il fenomeno è circoscritto ad alta quota, ma, per precauzione l’unità di crisi dell’aeroporto Fontanarossa ha comunicato le seguenti disposizioni: chiusura di due settori dello spazio aereo e arrivo di 4 aerei ogni ora; inoltre le partenze non subiranno limitazioni, ma potranno essere comunque soggette a ritardi e disagi.

I passeggeri possono verificare lo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull’operatività generale dell’aeroporto sul sito www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter.

Intanto una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 è stata registrata stanotte, alle 3.06, in provincia di Catania dai sismografi dell’Ingv. Secondo i rilevamenti il sisma ha avuto ipocentro a 9 chilometri di profondità ed epicentro tra i comuni di Milo, Sant’Alfio e Zafferana Etnea. Al momento non si segnalano danni alle persone o alle cose.

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close