In Evidenza

Un week end al buio nel centro storico di Ragusa: Mario Chiavola chiede spiegazioni

"Manifestazioni come la Notte bianca - dice - sono apprezzabili, ma terminano il proprio effetto nel giro di pochissimo tempo se non ancorate a un sistema continuo e perpetuo di rilancio". La soluzione? Puntare sugli incentivi a chi apre attività commerciale in questa zona

(20 maggio 2019)

Come se non bastassero tutti i problemi che già affliggono il centro storico di Ragusa superiore, adesso si ci mette anche la pubblica illuminazione. Nel week end, infatti, si è ripresentato un problema che, periodicamente, affligge via Roma, nel tratto fino a via Ecce Homo nei pressi della rotonda, e Mario Chiavola, in qualità di presidente dell’associazione politico culturale Ragusa in Movimento denuncia, foto alla mano, la situazione e chiede di capirne i motivi. “Le foto sono state scattate ieri – spiega a Ialmo – ma per tutto il week end quel tratto è rimasto al buio. Stiamo parlando della zona di via Roma che da anni è maggiormente abbandonata e lasciata all’incuria, mentre altre, vedi la zona dei ponti, è stata pian piano recuperata”. 

Mario Chiavola

Ragusa in Movimento invita l’amministrazione comunale a verificare e ad attivarsi per fare in modo che il disagio possa essere eliminato. “Purtroppo – prosegue Chiavolaquello che un tempo era il salotto buono della nostra città, ha più di un motivo per non essere considerato tale. La disattenzione che da anni, e non solo da quando si è insediata l’attuale amministrazione, continua ad essere la cifra portante di ogni mancanza di azione che si registra a tal riguardo, la dice lunga su come, al di là delle buone intenzioni, nulla si riesca a fare per invertire questa tendenza deficitaria. Tra l’altro, in via Roma, continuano a fare capolino i cartelli con vendesi e affittasi. E’ stata completamente smembrata ogni tipo di velleità di ordine commerciale. E questo, forse, autorizza chi amministra a infischiarsene della necessità di creare le dovute occasioni di rilancio”.

Secondo Chiavola questa zona della città è ormai arrivata ad un punto tale di degrado e abbandono che a nulla servono eventi una tantum che solo in una serata o in un week end la animano: serve altro. “Manifestazioni come la Notte bianca – dice – sono apprezzabili, ma terminano il proprio effetto nel giro di pochissimo tempo se non ancorate a un sistema continuo e perpetuo di rilancio. E’ necessario cambiare in maniera radicale le politiche per la riattivazione del centro storico e, soprattutto in quello superiore, fornire i dovuti incentivi a chi dà il via a un’attività commerciale. Sono loro i veri “eroi” che occorre premiare, che scommettono su un’area che è stata completamente dimenticata, e che ha bisogno di essere riavviata nella maniera più opportuna”.

Valentina Frasca

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close