Ialmo News

L’inseguimento e l’aggressione agli agenti, tra i visitatori della Fiera Emaia: arrestato un parcheggiatore abusivo

Il giovane vittoriese, senza alcuna autorizzazione, si faceva pagare per far sostare le auto dei visitatori e, per evitare la multa, prima è fuggito e poi ha cercato di aggredire gli agenti

Arrestare i parcheggiatori abusivi, non più solo multarli ma ammanettarli. Se ne parla da tempo, e nella primavera dello scorso anno la novità era stata prospettata da un emendamento studiato dall’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, e presentato alla Camera, all’interno del decreto legge per la sicurezza urbana che avrebbe dovuto conferire più poteri ai sindaci. La proposta si articolava in due modi: da un lato, nei casi più gravi, permettere l’arresto fino a tre anni, dall’altro sanzioni più severe rispetto a quella fino a 3.101 euro, che quasi nessuno paga perché si tratta di persone che, nella maggior parte dei casi, risultano nullatenenti.

Adesso, con il decreto Salvini che nelle ultime ore ha incassato l’ok del Senato, la prospettiva del carcere riprende vigore. Il testo deve ancora passare dalla Camera, e se dovesse diventare legge fare il parcheggiatore abusivo non sarà più solo un illecito amministrativo, ma un vero e proprio reato punibile con il carcere.

E proprio un posteggiatore abusivo è stato arrestato dalla polizia di Vittoria, per resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un giovane vittoriese che, in occasione della 52° edizione della Fiera Campionaria d’Autunno, è stato notato dagli agenti mentre era intento a ricevere del denaro dagli automobilisti che cercavano un parcheggio per i propri veicoli.

Alla vista dei poliziotti, il giovane ha cercato di fuggire e, con non poche difficoltà, al termine di un inseguimento tra le migliaia di visitatori la cittadella fieristica, è stato raggiunto dagli uomini del Commissariato, ai quali ha continuato ad opporre resistenza tentando, invano, di colpirli con calci e pugni. Sui mezzi parcheggiati erano stati apposti dallo stesso dei biglietti numerati, per contrassegnare l’avvenuta corresponsione del compenso per la sosta.

L’uomo, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di una somma di denaro, in monete di diverso taglio, provento dell’illecita attività di posteggiatore abusivo. La somma è stata sequestrata ai fini della successiva confisca, come previsto dalle norme vigenti. Il vittoriese è stato tratto in arresto secondo le norme del Codice della Strada e sanzionato per mille euro per l’attività abusiva di parcheggiatore, così come diverse altre persone nel corso dei controlli effettuati nei giorni seguenti.

Valentina Frasca

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button