Ialmo NewsIn EvidenzaNewsRagusa

La Rubrica del dottore Antonio Fede: “Lenti a contatto, istruzioni per l’uso”

Ecco un breve vademecum sul corretto utilizzo delle lenti a contatto, a cura del dottore Antonio Fede, medico specialista in oftalmologia

(27 febbraio 2021)

Dottor Antonio Fede, medico oculista

Le lenti corneali (o “a contatto”) riescono a correggere la quasi totalità dei difetti visivi. Ne esistono vari tipi, che si dividono tra morbide (fatte di materiale plastico idrofilo e permeabile all’aria) e rigide (fatte di polimeri vetrosi o silicone). Le prime sono più facili da applicare e più comode, ma le seconde durano di più (circa 3 anni) e si tende a sceglierle in caso di astigmatismo, miopia e ipermetropia forti, oppure se si soffre di allergie. Quelle morbide possono essere usa e getta (giornaliere) oppure settimanali o mensili.

❦ I VANTAGGI

A prescindere dalle motivazioni estetiche, le lenti a contatto rappresentano il solo modo di correggere certe condizioni, in particolare l’anisometropia (quando il difetto visivo colpisce solo un occhio, o c’è una fortissima differenza di gradazione tra i due occhi). Non devono essere pulite mentre si indossano: a questo provvedono le lacrime, con i movimenti della palpebra. Sono pratiche quando si fa sport, e si possono utilizzare anche per nuotare.

❦ LENTI BIFOCALI

Esistono anche lenti contatto bifocali che contengono zone diverse per la visione da lontano e da vicino. La qualità visiva, spesso, non è buona come quella delle lenti monofocali, ma possono essere utili per correggere la presbiopia.

❦ UTILIZZO, IGIENE E MANUTENZIONE

I problemi (infezioni o abrasioni corneali anche gravi) sorgono soprattutto a causa dell’uso indiscriminato e degli errori nella pulizia e nella manutenzione. Prima di usarle, è bene sottoporsi ad una visita specialistica.

  • Non c’è un limite di ore giornaliere per portarle, ma se sentite gli occhi stanchi, che bruciano o troppo secchi, è ora di toglierle (se non potete, almeno idratate l’occhio con lacrime artificiali).
  • Toglietele prima di fare la doccia, per evitare che sapone o shampoo penetrino tra lente e cornea.
  • Il trucco va applicato sempre dove averle inserite; inoltre, meglio evitare ombretti in polvere o contenenti particelle iridescenti che potrebbero finire negli occhi.
  • Asciugate i capelli col phon e usate la lacca prima di mettere le lenti.
  • Toglietele sempre prima di andare a dormire e al mattino indossatele almeno mezz’ora dopo il risveglio.
  • Lavatevi le mani prima di toglierle e disinfettate sempre con l’apposita soluzione in cui le conserverete.
  • Il contenitore va cambiato ogni 3-6 mesi.

 

 

LEGGI ANCHE: La Rubrica del dottore Antonio Fede: “La salute degli occhi tra tecnologie e alimentazione”

VUOI RIMANERE SEMPRE INFORMATO? SEGUICI SU FACEBOOK…

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close