Ialmo NewsNewsRagusa

Scicli accende le telecamere e multa 25 “sporcaccioni” che hanno abbandonato i rifiuti

Arrivano i primi risultati. I trasgressori saranno presto convocati al comando della Polizia Locale, in Corso Mazzini

(1 luglio 2019)

Venticinque multe, salate, all’indirizzo di altrettanti sporcaccioni che hanno abbandonato rifiuti facendo discariche abusive. E’ il primo, parziale, risultato dell’operazione che la polizia locale di Scicli ha condotto grazie al moderno sistema di videosorveglianza montato in luoghi strategici di Scicli, delle campagne e delle borgate. Nei prossimi giorni i cittadini che hanno sporcato saranno convocati al comando di corso Mazzini e saranno contestate loro le multe. Presi numeri di targa e registrati i volti di quanto vanificano, col loro agire, gli sforzi del Comune per tenere pulita la città.

Ed intanto il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha proceduto oggi alla nomina degli ispettori ambientali volontari in servizio nel territorio comunale. Si tratta di Giuseppe Arrabito (classe 1976), Giuliana Donzella (1988), Marta Fede (1990), Luca Gallaro (1968), Gino Giannì (1954), Vincenzo Grimali (1967), Gaetano Giuseppe Lasagna Liuzzo (1963), Francesco Lorefice (1988), Graziano Lutri (1998), Francesco Lutri (1959), Simone Puciia (1977), Gaetano Puglisi (1955), Mariarita Trovato (1988), Maurizio Trovato (1957). La nomina degli ispettori si inquadra nella politica di controllo e tutela del territorio posta in essere dal comando di polizia municipale su direttiva del sindaco utilizzando tutti gli strumenti consentiti dalla normativa vigente. Su questi temi, cioè i temi del l’ambiente e della salvaguardia di esso, l’indirizzo dell’amministrazione comunale, recepito dagli uffici competenti in particolar modo la polizia il corpo di polizia municipale e il settore ambiente, è tolleranza zero.

Comunicato Stampa

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button