Ialmo NewsIn EvidenzaNewsRagusa

Neonato abbandonato a Ragusa: chiesto il rito abbreviato

E' stata invece chiesta l'archiviazione per la donna, madre del piccolo

(23 febbraio 2021 – neonato abbandonato – Ragusa)

Il legale del macellaio che ha inscenato l’abbandono e il ritrovamento del neonato a Ragusa lo scorso 4 novembre, ha depositato stamattina una consulenza peritale a sostegno delle indagini difensive condotte.
L’avvocato dell’uomo ha richiesto per il suo assistito di potere celebrare il processo con rito abbreviato. Per il commerciante che è risultato essere il padre del bambino, la procura ha chiesto il rito immediato mandandolo a processo con l’accusa di abbandono di minore. E’ stata invece chiesta l’archiviazione per la donna, madre del piccolo. Fu lei a chiamare l’ex compagno chiedendo aiuto dopo avere partorito il piccolo nel bagno di casa.

L’uomo che pare non sapesse né della gravidanza della donna né di essere il padre del bambino, era accorso in aiuto della donna spostandosi da Ragusa a Modica dove la stessa vive. Arrivato in casa della ex compagna che gli diede bambino dicendogli che era loro figlio e che non aveva intenzione di tenerlo e di portarlo in ospedale. Invece di portarlo in ospedale a Modica, l’uomo si diresse verso Ragusa, inscenando sia abbandono che ritrovamento.

LEGGI ANCHE: Neonato abbandonato a Ragusa: il padre è il macellaio

PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE NEWS SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close