Ialmo NewsNewsRagusa

Il topo trovato a Marina e la mancata derattizzazione. Iurato lancia l’allarme

Il consigliere di Ragusa Prossima: "E’ necessario che si intervenga nella maniera più opportuna e mi rivolgo al sindaco affinché provveda adeguatamente senza dimenticare che i ragusani, com’è ovvio che sia, non possono convivere con situazioni del genere"

(25 luglio 2019)

“Ci vuole un piano serio di derattizzazione. I problemi che abbiamo segnalato nei mesi scorsi, riguardo alla mancanza di igiene, si stanno moltiplicando. E sono sempre più numerosi i casi riguardanti la presenza di topi”. La denuncia arriva dal consigliere comunale di Ragusa Prossima, Gianni Iurato, il quale prende spunto dal ritrovamento di un grosso ratto ieri mattina nella centralissima via Giulio Verne, a Marina.“Il topo  è stato trovato morto al centro della strada, forse investito da una macchina. Ma non è questo il punto. Il problema è rappresentato dalla presenza sempre più invadente di questi roditori, sintomo di un qualcosa che non va. Naturalmente, i residenti e i villeggianti di quella zona non hanno potuto fare a meno di segnalare la cosa e si sono rivolti anche a me chiedendo di sollecitare un’attenta azione di derattizzazione. Direi che si tratta di un intervento che occorrerebbe estendere nelle zone principali di Marina ma anche in buona parte dei quartieri di Ragusa dove, da qualche giorno, sento con sempre maggiore frequenza gente che si lamenta della presenza di topi”.

Continua: “Lo ritengo un fatto di civiltà e, soprattutto, non possiamo fare finta di niente. E’ necessario che si intervenga nella maniera più opportuna e mi rivolgo al sindaco, affinché provveda adeguatamente senza dimenticare che i ragusani, com’è ovvio che sia, non possono convivere con situazioni del genere”. E Iurato conclude: “E’ fin troppo evidente che il perseverare degli  abbandoni di spazzatura in moltissimi angoli della città, da parte degli incivili ed evasori, spazzatura che funge da richiamo per i ratti, esaspera il problema della presenza di questi ultimi  per le strade cittadine”.

Comunicato stampa

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button