Ialmo NewsNewsSiracusa

È il liceo Einaudi l’unico istituto della provincia di Siracusa con progetto Erasmus

Soddisfatta la dirigente scolastica dell’Istituto, Teresella Celesti, che vede nelle mobilità Erasmus+ occasioni di crescita formativa e culturale degli studenti che potranno in questo modo confrontarsi ed interagire con altre realtà di dimensione europea

(19 dicembre 2019)

E’ l’Istituto “L. Einaudi” l’unica scuola superiore della provincia di Siracusa ad avere avuto finanziato per il 2019 un progetto Erasmus+ KA1 da parte dell’INAPP, l’agenzia ministeriale che si occupa della mobilità degli studenti all’estero.

Con il progetto dal titolo “3DTech” sul tema delle tecnologie 3D, delle realtà virtuale ed aumentata e dei droni di ultima generazione, l’Einaudi, in qualità di scuola capofila e in partenariato con altre 12 scuole di tutta Italia, ha superato una selezione nazionale che ha visto 359 progetti presentati e solamente 43 finanziati (un progetto selezionato ogni 8 presentati). Il progetto 3DTech, finanziato dal MIUR con una cifra di circa 520 mila euro, sarà realizzato con la collaborazione della società aretina OpenCom e porterà in due anni 15 docenti e più di 100 studenti in diversi Paesi europei (Belgio, Bulgaria, Danimarca, Germania, Irlanda, Lituania, Olanda, Spagna, Portogallo) con mobilità della durata di tre mesi e con vitto, alloggio e trasporto totalmente gratuiti per i partecipanti. Gli studenti saranno impegnati all’estero in attività di tirocinio presso aziende e società che si muovono nel campo dell’alta tecnologia.

L’Istituto guidato dalla dirigente scolastica Teresella Celesti è, inoltre, scuola partner dei progetti Erasmus+ “Multimedia&Audivisuals (MA!)”  e “ICT4All”, ed insieme al progetto 3DTech del quale l’Einaudi è capofila assicureranno già per la prossima estate mobilità per più di 60 studenti delle classi quarte e quinte  che proprio in questi giorni sono in fase di selezione. Gli studenti saranno seguiti durante la preparazione e la permanenza all’estero dal gruppo Erasmus della scuola (costituito dai docenti La Delfa, Pensavalle, Dipasquale, Iencarelli) e dai tutor locali ed aziendali presenti nei luoghi di svolgimento delle mobilità e al rientro riceveranno il Certificato di Mobilità Europass. Già nei due anni precedenti 30 studenti dell’Einaudi hanno avuto modo di usufruire di mobilità Erasmus+ all’estero.

Soddisfatta la dirigente scolastica dell’Istituto, Teresella Celesti, che vede nelle mobilità Erasmus+ occasioni di crescita formativa e culturale degli studenti che potranno in questo modo confrontarsi ed interagire con altre realtà di dimensione europea, acquisendo conoscenze e competenze spendibili nel prosieguo degli studi e nel mondo del lavoro.

Sono partner del progetto 3DTech finanziato gli istituti italiani: ISS Urbani (FM), ITIS P. Paleocapa (BG), ITE Enrico Tosi (VA), IIS Belluzzi Fioravanti(BO), ISISS Galilei-Bocchialini (PR), IISA Ferrari Maranello (MO), Istituto Superiore “Saviano-Marigliano” (NA), IIS Niccolò Pellegrini (SS), IIS Marconi (LT), IIS Archimede (TA), OpenCom (AR), I.I.S.S. “A.Gagini” (SR).

Comunicato stampa

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close