Ialmo NewsIn Evidenza

Domani l’ultimo abbraccio a Cristian, Aurora e Rita: Rosolini è una città in lutto

I funerali saranno celebrati alle 15, nella Chiesa Madre. L’Amministrazione Comunale ha proclamato il lutto cittadino e disposto l’esposizione delle bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici

(22 gennaio 2019)

Rosolini è una città sotto shock, che si appresta a dire addio a tre suoi concittadini. Figli, amici, conoscenti. Di sicuro, bravissime persone. I funerali di Cristian Minardo, Aurora Serrentino e Rita Barone saranno celebrati domani alle 15, nella Chiesa Madre. Da ieri è in corso la camera ardente delle tre vittime del tragico incidente stradale di sabato notte sulla Ispica – Rosolini.

L’Amministrazione Comunale ha proclamato il lutto cittadino in segno di cordoglio, e ha disposto l’esposizione delle bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici. Il Sindaco Pippo Incatasciato ha, inoltre, rivolto un invito ai suoi concittadini, alle organizzazioni sociali e sportive e alle scuole, affinchè esprimano, in forma autonoma, la loro partecipazione al lutto cittadino, mediante la sospensione delle attività rumorose o che possano intralciare il rito funebre, in segno di raccoglimento e di rispetto. Ai titolari delle attività commerciali, invece, è stato chiesto di abbassare le saracinesche dalle ore 15,00 alle ore 18,00. Disposta, altresì, la chiusura pomeridiana degli Istituti Scolastici del territorio per favorire la partecipazione alle esequie.

“Con la proclamazione del lutto cittadino – afferma il Sindaco Pippo Incatasciatol’Amministrazione Comunale ,interpretando il comune sentimento dell’intera Città di Rosolini, ha inteso esprimere alle famiglie delle tre vittime del tragico incidente stradale il più profondo senso di cordoglio e vicinanza”. Al sindaco di Rosolini ha espresso vicinanza e cordoglio per la tragedia anche il collega di Ispica, Pierenzo Muraglie, che, a nome dell’intera collettività, si è detto “vicino con il cuore alle famiglie colpite dalle gravi perdite ed alla città di Rosolini”.

Per questa strage, i Carabinieri hanno arrestato un rosolinese di 22 anni, che nel frontale è rimasto ferito ed è ricoverato in prognosi riservata al Cannizzaro di Catania. Il ragazzo si era messo alla guida dopo aver bevuto, lo ha accertato l’alcoltest.

Aurora, ancora minorenne e innamoratissima del suo Cristian, con il quale sognava di andare all’altare nel volgere di qualche anno, sarebbe diventata maggiorenne il 4 marzo e a casa fervevano i preparativi per quella festa che stava curando minuziosamente, in ogni suo aspetto. Aveva comprato anche l’abito, adesso la famiglia dovrà farglielo indossare per l’ultimo viaggio.

Valentina Frasca

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi Anche
Close
Back to top button