Ialmo NewsIN EVIDENZA

Perché è morta Vanessa? La Procura di Ragusa dispone un accertamento tecnico irripetibile

Nominati i CTU. La donna alla guida dell'Audi è stata iscritta nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale

(8 febbraio 2019)

Per far luce sulle cause della morte della 18enne modicana Vanessa Denaro, che ha perso la vita lo scorso 31 gennaio in un incidente stradale mentre tornava a casa da scuola, la Procura della Repubblica di Ragusa ha disposto ora un accertamento tecnico irripetibile che è stato affidato all’Ingegnere Roberto Piccitto. L’incarico al Ctu sarà conferito il prossimo 18 febbraio alle 10.30, al tribunale di Ragusa.

Il pubblico ministero, Monica Monego, intanto, ha iscritto nel registro degli indagati, con l’accusa di omicidio stradale, la donna di 70 anni che era alla guida dell’Audi. La signora viaggiava insieme al marito quando ha investito lo scooter sul quale viaggiava Vanessa, la cui famiglia si è affidata al consulente Salvatore Agosta dello Studio 3A-Valore Spa, società specializzata nella valutazione delle responsabilità e nella tutela dei diritti dei cittadini, che ha incaricato, a sua volta il consulente tecnico di parte, Michele Marcosano, di Vittoria.

Valentina Frasca

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close