Quale futuro

 2,50 7,00

Il mondo di oggi è in fibrillazione a causa dell’improvvisa comparsa della pandemia da coronavirus, che ha colto tutti impreparati e incapaci di limitarne la rapida diffusione. I provvedimenti dei governi di tutto il mondo per contrastare la pandemia, con distanziamento e limitazione degli spostamenti, hanno messo in crisi le persone, sia dal punto di vista economico che da quello psicologico. Questo lavoro ha l’intento di contribuire ad affrontare alcuni aspetti di questi problemi nella loro complessità, per come si presentano nella realtà e non secondo luoghi comuni e parametri imposti dai mass media.
 

Spedizione gratuita con l’acquisto di 2 o più copie del libro.

Svuota

Il mondo di oggi è in fibrillazione a causa dell’improvvisa comparsa della pandemia da coronavirus, che ha colto tutti impreparati e incapaci di limitarne la rapida diffusione. I provvedimenti dei governi di tutto il mondo per contrastare la pandemia, con distanziamento e limitazione degli spostamenti, hanno messo in crisi le persone, sia dal punto di vista economico che da quello psicologico. Tuttavia la crisi pandemica non è altro che l’epilogo di una crisi ancora più profonda, in corso già da diversi anni in tutto il pianeta. Una crisi globale, avviatasi sin dagli anni ’90 del secolo scorso, che non riguarda solo l’aspetto economico, ma anche le istituzioni politiche, sociali e religiose. Esaurita la spinta del boom economico, con un’economia passata dalla sussistenza al consumismo, si fa strada il disagio sociale, con legislazioni, usi e costumi che si sono modificati nel tempo, minacciando i valori di un tempo e indebolendo progressivamente il ruolo delle istituzioni politiche e religiose. Un clima destabilizzante che spinge le persone a rifugiarsi nell’individualismo. Questo lavoro ha l’intento di contribuire ad affrontare alcuni aspetti di questi problemi nella loro complessità, per come si presentano nella realtà e non secondo luoghi comuni e parametri imposti dai mass media.

Biografia dell'Autore

Giuseppe Scollo, nato a Monterosso Almo nel 1942, ha vissuto in diversi luoghi della Sicilia. Laureatosi in Lettere presso l’Università di Catania, ha insegnato in provincia di Treviso, di Ragusa e conseguito una seconda laurea in Lettere classiche. Impegnato sin da giovane nel sociale e in politica, ha scritto diversi articoli e curato numerose pubblicazioni mettendo sempre in risalto le peculiarità storiche, socio-culturali e artistiche del suo paese natale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quale futuro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button