Ialmo NewsIn Evidenza

Volete diventare Carabinieri? Ecco il concorso che stavate aspettando!

Pubblicato il bando per l’ammissione al 9° corso triennale di 536 Allievi Marescialli nel ruolo Ispettori. Le prove inizieranno a metà febbraio, e quindi le domande devono essere presentate entro il 4

(8 gennaio 2019)

E’ stato indetto un concorso per entrare nell’Arma dei Carabinieri. Pubblicato il bando di Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione al 9° corso triennale di 536 Allievi Marescialli nel ruolo Ispettori.

A parte una esigua percentuale di posti riservati a speciali categorie, per il resto il bando è aperto a tutti i cittadini italiani e ovviamente a entrambi i sessi. La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata esclusivamente on-line, avvalendosi della procedura disponibile nell’area concorsi del sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri entro il termine perentorio del 4 febbraio.

Le prove del concorso inizieranno indicativamente a partire dal 18 febbraio con la somministrazione di un test a risposta multipla di quesiti di cultura generale e di capacità logico-deduttiva, ragionamento numerico e capacità verbali.

Possono partecipare al concorso:
a) i militari dell’Arma dei carabinieri appartenenti al ruolo dei sovrintendenti ed a quello degli appuntati e carabinieri (ivi compresi gli appartenenti al Ruolo forestale)
b) i cittadini italiani che alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande:
– abbiano compiuto il 17° anno di età
– abbiano conseguito o siano in grado di conseguire, al termine dell’anno scolastico 2018-2019, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado a seguito della frequenza di un corso di studi di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale previsto per l’accesso all’università godano dei diritti civili e politici;
– non siano stati condannati per delitti non colposi
– non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione

 

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close