Ialmo NewsIn EvidenzaNewsRagusa

Violenza sulle donne, tante le iniziative messe in campo dall’Asp di Ragusa

In occasione della "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”, che ricorre oggi 25 novembre, ecco gli eventi organizzati da parte di uomini e donne dell'azienda sanitaria

(25 novembre 2021 – Violenza sulle donne – Ragusa)

Sono tante le iniziative che l’ASP di Ragusa ha organizzato in occasione del 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. Si tratta di eventi nati dalle iniziative delle donne e uomini dell’Azienda. Quasi una “gara” che ha registrato una straordinaria partecipazione per la ricorrenza. Non un fatto formale bensì un impegno ricco di sentimento che ha caratterizzato le numerose idee messe in atto. Infatti, la Direzione Strategica ha accolto le proposte che sono arrivate dagli ospedali e dal territorio.

Le Direzioni Sanitarie e Amministrative dei Presidi Ospedalieri, le UU.OO.CC. di Ginecologia e Ostetricia, i Consultori dell’Asp, l’Unità Operativa Educazione per la Salute e il Team Medicina di Genere – incontri nelle scuole – hanno realizzato diversi eventi per la celebrazione della Giornata.

il 25 novembre i tre ospedali – con i Pronto Soccorso – saranno illuminati di rosso e panche rosse saranno installate sempre nei tre presidi ospedalieri.

È stato realizzato anche un video a cura del personale dell’UOC di Ginecologia e ostetricia del “Guzzardi” di Vittoria. Una nuova stesura del “Codice Rosa” è stata redatta dal Team aziendale che si occupa dei percorsi assistenziali delle donne che arrivano nei Pronto Soccorso degli ospedali.

Il direttore generale, Angelo Aliquò, ha ingraziato le dipendenti e i dipendenti che si sono resi disponibili partecipando a questo significativo appuntamento aggiungendo che «la violenza contro le donne, purtroppo, le cronache tutti i giorni ne parlano, continua a essere una terribile realtà che affligge la nostra società. Quindi, la sensibilità dimostrata dal nostro personale mi colpisce perché mi conferma che nella nostra Azienda c’è attenzione e impegno a una problematica così rilevante e dolorosa. Dobbiamo, però, non limitarci alle manifestazioni ma diffondere la cultura del rispetto della donna e per tutti».   

LEGGI ANCHE: ASP Ragusa, nuova edizione del percorso antiviolenza Codice Rosa

VUOI RIMANERE SEMPRE INFORMATO? SEGUICI SU FACEBOOK

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button