Ialmo NewsIn EvidenzaNewsRagusa

Scicli – presentato il docufilm che racconta bellezza e storia del “Complesso della Croce”

Prodotto da Edizioni GA, ideato dall’associazione Meraki e finanziato dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali

(29 dicembre 2021 – Scicli – Complesso della Croce)

Un documento che sarà per sempre testimonianza di una storia che è parte del territorio di Scicli. Si può riassumere così il documentario “Scicli – Complesso della Croce, dal basso Medioevo ad oggi”, la cui presentazione si è tenuta oggi, mercoledì 29 dicembre. Ha colpito nel segno il lavoro prodotto da Edizioni GA, ideato dall’associazione Meraki e finanziato dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana per la valorizzazione del Complesso della Croce a Scicli. Uno spot, con sottotitoli in lingua inglese e un documentario che racconta la storia di uno dei monumenti più suggestivi della Sicilia tutelato dall’Unesco. Negli ultimi anni l’ex Convento della Croce a Scicli è diventato un bene che ha suscitato sempre più interesse da parte dei turisti. Oggi l’assessorato ai Beni Culturali della Regione ha deciso di valorizzarlo grazie a dei prodotti che hanno l’obiettivo di far conoscere questo bene oltre i confini: «Da tanti anni – ha spiegato Fabio Fancello, presidente dell’Associazione Meraki, lavoriamo per migliorare la fruizione del patrimonio culturale e artistico dei nostri territori. Abbiamo quindi realizzato un audiovisivo con la collaborazione di esperti del luogo». Nel documentario viene raccontata la storia dell’ex Convento, con immagine anche inediti e gli interventi di esperti come, ad esempio, padre Ignazio La China e lo Storico dell’Arte Paolo Nifosì, e la consulenza dell’archeologa Salvina Fiorilla. «Sono emozionato per questa giornata – ha detto Giuseppe Angelica, editore dell’azienda Edizioni GA che ha curato la parte esecutiva del progetto – la collaborazione ricevuta da parte delle Istituzioni a vario livello è stata importante. Questo lavoro fa parte di un progetto molto più ampio che rientra nella collana dei documentari di Ialmo che hanno come obiettivo quello di valorizzare il nostro territorio». Sul parco archeologico di Kiafura, con l’obiettivo di realizzare l’ascensore panoramico che possa portare i turisti dal centro storico al Convento della Croce, hanno parlato sia il Sovrintendente di Ragusa, De Marco, che il dirigente dell’assessorato ai Beni Culturali della Regione Calogero Franco Fazio.

«Siamo arrivati anni fa a Scicli per la creazione del Parco Archeologico. Come centro sinergico culturale del Sud-Est – ha dichiarato invece il deputato Orazio Ragusa-, il complesso della Croce e Chiafura rappresentano la bellezza di questo territorio e la laboriosità dei Ragusani». Visibilmente emozionata, al termine della proiezione, l’assessore del Comune di Scicli Francesca Giambanco che si è detta orgogliosa per un lavoro che esalta la storia e la tradizione del territorio. Durante la presentazione, condotta da Greta Pierotti (conduttrice Rai) sono stati inviati dei contributi video a cura di Luca Sardella (Sempre Verde – Rete 4- e Striscia La Notizia); l’attrice Maria Grazia Cicinotta e il registra Antonio Centomani che collaborano con Edizioni GA

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button