Ialmo NewsIn Evidenza

Maltempo, nel Siracusano inizia la conta dei danni. Esondato l’Anapo, alberi sulle strade

Allagato, come al solito, il viale Epipoli e i consiglieri comunali di Forza Italia chiedono lavori urgenti alla rete idrica

(6 febbraio 2019)

Con il ritorno del sereno, stamani anche nel Siracusano si fa la conta dei danni provocati dalla perturbazione che si è abbattuta con particolare intensità sul fronte orientale dell’isola. A caratterizzare la giornata di ieri rovesci di forte intensità, grandinate, vento e mareggiate lungo le coste, fenomeni che hanno interessato tutta la provincia e provocato disagi alla circolazione e numerosi interventi dei vigili del fuoco. Il fiume Anapo è esondato in corrispondenza del ponte Capocorso e nei pressi della traversa Case Bianche. Secondo quanto diffuso dal bollettino della Protezione civile, i due tratti di strada interessati sono stati chiusi al traffico per ragioni di sicurezza. Col passare delle ore la situazione comincia a normalizzarsi, ma il livello delle acque dell’Anapo resta costantemente monitorato.

Disagi anche nella zona Pantanelli di Siracusa (ex strada della Coca Cola), dove, a causa dei forti venti, diversi alberi si sono abbattuti sulla sede stradale. Per questo motivo il transito è stato interdetto fino a cessata emergenza. Ieri intanto, con l’allerta arancione diramata dal dipartimento di Protezione civile, nonostante l’intensità delle piogge e il forte vento le scuole sono rimaste regolarmente aperte, situazione che ha ingenerato non pochi disagi alla circolazione, con strade intasate e tombini scoperchiati.

La peggiore sorte è toccata, come al solito, al tratto stradale di viale Epipoli, che collega Siracusa al Villaggio Miano e Belvedere. Allagamenti ed interruzioni hanno provocato gravi disagi alla popolazione delle due comunità penalizzandone gli spostamenti. Sull’annoso tema sono intervenuti i consiglieri comunali del gruppo di FI Federica Barbagallo, Giovanni Boscarino, Alessandro Di Mauro e Ferdinando Messina, chiedendo che vengano immediatamente avviati i lavori previsti sull’arteria in questione, destinataria di un emendamento presentato dal gruppo consiliare, e già approvato in Consiglio comunale nell’ambito dell’ultimo Piano Triennale delle Opere Pubbliche, che comprende anche un progetto di collegamento a mare del canale di gronda di villaggio Miano.

“Una rete idrica non idonea e canali di scarico spesso intasati dalla sporcizia accumulatasi nel corso dei mesi non fanno che peggiorare quanto si verifica in caso di forti precipitazioni – ribadiscono i consiglieri. “Non si può andare avanti senza fare nulla, lasciando la popolazione vittima di comuni tempeste invernali. Ci auguriamo – concludono i forzisti – che l’amministrazione avvii al più presto i lavori, nel rispetto di quei cittadini che pagano regolarmente le tasse ma che ingiustamente subiscono tali disservizi”.

Nadia Germano Bramante

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close