CataniaIalmo NewsIn EvidenzaNewsSicilia

Licodia Eubea – la città iblea protagonista del cinema archeologico internazionale

Ecco il programma completo dell'XI edizione della Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica

(14 ottobre 2021 – Licodia Eubea – cinema)
Ci siamo. Oggi, alle 17, prende finalmente il via l’XI edizione della Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea. La rassegna sul cinema, di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo, si avvale della direzione artistica di Lorenzo Daniele e Alessandra Cilio e ha il sostegno della Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission, nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei e del Comune di Licodia Eubea. La cittadina iblea, ancora una volta, si ritrova quindi ad essere protagonista del mondo del cinema archeologico internazionale, con ben 18 opere in concorso tra documentari, docufilm e cortometraggi.
“Il festival partirà puntuale oggi pomeriggio, – ci racconta il direttore Lorenzo Danieleper poi concludersi domenica 18 ottobre con la cerimonia di premiazione. Quest’anno, rispetto all’anno scorso con i posti contingentati, avremo la fortuna di avere la totalità del pubblico in sala. Per noi è una gioia, resa ancora più grande dalla presenza di tanti ospiti, tra registi, produttori e appassionati di cinema, provenienti da ogni parte d’Italia ed Europa. Arrivata alla sua undicesima edizione, la rassegna è ormai conosciuta a livello nazionale ed internazionale”. Lorenzo Daniele, poi, aggiunge: “Tra le novità di quest’anno ci saranno due eventi collaterali: la mostra fotografica Cà semu. La terra madre, con la partecipazione del fotografo e documentarista Jay Cavallaro; e le performance dal vivo di Margherita Peluso e Pamela Vindigni (sabato 16 alle 18:30 in Piazza Stefania Noce e domenica 17 alle 10:00 presso il Castello Santa Pau). Le opere in concorso, fra cui spiccano produzioni prodotte dalla Rai e alcune anteprime nazionali ed internazionali, spaziano tra il mondo archeologico e quello antropologico. Siamo certi che il pubblico apprezzerà”. 
L’accesso in sala, riservato soli ai possessori di green pass muniti di mascherina, sarà possibile solo previa prenotazione presso la piattaforma eventbrite.it. Per chi volesse seguire il festival a distanza, potrà farlo tramite streaming, registrandosi sulla piattaforma streamcult.it.
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button