Comune di Caltagirone

[slideshowck id=2653]

Territorio

La città si sviluppa su tre colli adiacenti alla catena dei monti Erei e forma un anfiteatro naturale che funge da spartiacque tra le valli del fiume Maroglio e quella del Caltagirone che scende verso la piana di Catania.

Il territorio è impreziosito nella parte meridionale dal bosco San Pietro, la più grande area naturale attualmente presente nella Sicilia centro-meridionale, che ospita la tipica macchia mediterranea con alberi di sughero e lecci, querce ed una vegetazione da sottobosco divenuta rifugio per molti animali. La Regina dei monti Erei, era anticamente limitata al colle di San Giorgio. Successivamente, lo sviluppo del sito impose intorno al XVI secolo l’espansione del borgo anche al colle di San Francesco d’Assisi collegato attraverso un grande ponte.

  • Regione Sicilia
  • Area Amm. CT
  • Abitanti 38.686
  • Coordinate 37°14’00” N
  • Coordinate 14°31’00” E
  • Altitudine 608 m s.l.m
  • Superficie 383,38 km²
  • Densità 101 ab/km²
  • CAP 95041
  • Prefisso tel. 0933

IDENTITA'

Storia e tesori del territorio. Informazioni dettagliate sul comune, le sue risorse ed i personaggi che ne hanno fatto la storia. PER SAPERNE DI PIU'

[slideshowck id=1386]

Istantanee

Voce del Territorio

Una manovra per la vita: domenica in piazza per conoscere le manovre di disostruzione delle vie aeree

A Catania e provincia, gli appuntamenti, dalle 9 alle 14, saranno due: in città, in Piazza Università, e a Sant’Agata Li Battiati, in Piazza Generale Sapienza. La partecipazione è gratuita, l’iniziativa è aperta a tutti e rivolta principalmente a genitori, nonni, insegnanti e baby sitter

“Operazione Coraggio”, il comune di Caltagirone si impegna a pagare quasi tutti i debiti

Per andare avanti in questo percorso virtuoso, all’unanimità è stato deliberato di utilizzare i 16 milioni e mezzo di euro che si trovano nei conti correnti del Comune proprio per saldare i debiti ancora in essere e non rischiare di cadere in un secondo dissesto

Cara di Mineo, un documento per tutelarlo e difendere i lavoratori a rischio licenziamento

Al Comune di Caltagirone un incontro culminato con la firma di un documento contenente un appello istituzionale a favore del Cara di Mineo, per far fronte ai problemi dei licenziamenti, che, numerosi, sono arrivati ultimamente ai tanti lavoratori del centro di accoglienza

Dipendenze, allarmanti i dati del SERT: “I giovani sono schiavi di tecnologia, gioco e cibo”

Un importante momento di confronto a Caltagirone. Fabio Brogna, responsabile del Sert, ha sottolineato come i dati relativi alle dipendenze siano in continuo aumento. Inoltre, se, prima riguardavano solo droghe e alcol, oggi ci si trova ad aiutare anche persone con dipendenze da gioco d’azzardo, internet e cibo, e personale ridotto all’osso

Back to top button