Ialmo NewsNewsRagusa

SOS movida a Marina di Ragusa: Cassì annuncia controlli rinforzati con agenti in borghese e più mezzi

Stamattina si è nuovamente riunito in Prefettura il tavolo di coordinamento interforze sull’ordine pubblico richiesto dall'amministrazione

(5 agosto 2020)

Dopo le recenti denunce da parte dei consiglieri del PD sulla movida scatenata e incivile a Marina di Ragusa e l’inadeguatezza dei controlli annunciati, oggi è il primo cittadino a prendere parola e a fare chiarezza circa le modalità con cui si sta affrontando il fenomeno.

“Dai riscontri, numerosi, che abbiamo, anche questa estate – afferma Cassì – Marina di Ragusa spicca nel contesto siciliano per qualità della vita, dei servizi e offerta turistica, capace di essere attrattiva oltre le previsioni in quest’anno particolare. Anche Marina, però, sta vivendo quel fenomeno di degenerazione della movida che sta colpendo diverse località di richiamo di tutta Italia, in particolar modo quelle marittime; ed è per questo che stamani si è nuovamente riunito in Prefettura il tavolo di coordinamento interforze sull’ordine pubblico da noi richiesto.
È stato quindi definito un ulteriore incremento del presidio, tanto di uomini, anche in borghese, quanto di mezzi. Non sarà però solo un potenziamento quantitativo: nella giornata di domani, infatti, la Questura coordinerà una rimodulazione di tutto il sistema di pattugliamento al fine di ottimizzare la presenza delle forze disponibili, e a cui prenderemo parte come Polizia Municipale”.

Conclude: “Resta però un principio educativo da cui nessuno è esente: al di là della movida, che di per sé non è fenomeno da demonizzare a prescindere, di fronte alle crescenti intemperanze da parte di giovanissimi, tutti dobbiamo sentirci coinvolti in un processo di accrescimento del senso civico e del rispetto per gli altri; valori fondamentali per una comunità modello come la nostra”.

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button