In Evidenza

Vittoria, incidente sul lavoro dentro il mercato: e l’ambulanza arriva dopo 40 minuti

"E’ stato proposto più di una volta di installare un presidio sanitario all’interno della struttura, magari con un’ambulanza, per potere contare su un soccorso immediato" - commenta l'associazione Reset

(11 febbraio 2020)

Un incidente sul lavoro è avvenuto stamane all’interno del mercato ortofrutticolo di Vittoria. Un operatore è stato investito da un carrello elevatore ed è rimasto ferito, per fortuna in modo non grave. Rabbia e tensione tra i presenti per il ritardo (pare siano trascorsi 40 minuti) con cui sarebbe giunta l’ambulanza attivata da una chiamata al 118.

A focalizzare l’attenzione su questo aspetto è l’associazione Reset per la quale “continuano a registrarsi falle da tutte le parti nel campo della Sanità mentre interventi d’urgenza del genere devono potere contare su una certa celerità. Urge una seria revisione di tutto il piano operativo in questione. Oggi si è verificato questo incidente ma se fosse stato un infarto, e quindi tempi ristretti d’azione, cosa racconteremmo ai familiari di quell’uomo? Probabilmente si sarebbe fatto più in fretta se dei cittadini volontari fossero intervenuti per portarlo in ospedale. Siamo all’anno zero. Ci sono le strutture valide ma non abbiamo personale e mezzi adeguati alle emergenze”.

E l’associazione Reset aggiunge: “E’ stato proposto più di una volta, da chi frequenta e vive il mercato ortofrutticolo, anche dal presidente stesso dei commissionari, di installare un presidio sanitario all’interno della struttura, magari con un’ambulanza, per potere contare su un soccorso immediato. Ma non solo. Come Reset appoggiamo e contribuiremo all’iniziativa lanciata dai commissionari di autotassarsi per acquistare un defibrillatore semiautomatico. Qualsiasi cosa che possa aiutare a salvare una vita umana che sia la benvenuta”.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close