In Evidenza

Ragusa, stop a catene e allo sciopero della fame: Daniela Iurato vince la sua battaglia e ottiene il Pin

“Devo lo sblocco della situazione alla sensibilità e attivazione personale dell'ispettore DIGOS Giuseppe Inchisciano“ - dice a noi di Ialmo

(9 settembre 2020)

”Niente più sciopero della fame e della sete, niente più catene” – è così che la professoressa Daniela Iurato comunica la fine della sua protesta perché, finemente, è riuscita ad ottenere il Pin necessario ad accedere al portale NoiPA e chiedere il prestito per pagarsi delle cure mediche.

A noi di Ialmo ha detto: “Veramente devo lo sblocco della situazione alla sensibilità e attivazione personale dell’ispettore DIGOS Giuseppe Inchisciano, che ha coinvolto anche il suo Capo Dipartimento e indotto il Mef territoriali ad attivarsi a sua volta”.

“Ma non voglio cantar vittoria – conclude – finché non avrò il prestito INPS e la nuova data per l’operazione. Spero non siano tempi biblici. E soprattutto, spero di non incappare in ulteriori intoppi burocratici”.

La prima battaglia è vinta, ma la guerra è ancora lunga!

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close