In Evidenza

Modica, rischio-contagi. Il tassista: quella donna mi ha ingannato. Sul caso aperta un’inchiesta

Il viaggio dall’aeroporto di Catania a Modica: “Mi disse di essere stata in casa e invece già stava male”. E ora diverse persone in quarantena tra paure, tensioni e preoccupazione

(24 marzo 2020)

Sarà aperta un’inchiesta sul caso della donna modicana partita da Pavia, poi giunta in aereo da Roma a Catania e da qui in taxi a Modica.

La donna è affetta da Covid-19 e si teme che abbia contagiato diverse persone. Il primo a denunciare il rischio è stato il tassista, partito da Modica per prendere la donna al ‘Vincenzo Bellini’ di Catania.

“Mi ha detto di essere stata in casa e di non essere a rischio, invece stava già male ed era positiva” è lo sfogo dell’uomo che ora teme anche per tutta la sua famiglia e per le altre persone che ha incontrato e frequentato nei giorni successivi a quel viaggio di servizio.

Intanto tutti quelli che sanno di avere avuto contatti con la donna e con coloro che dalla stessa potrebbero essere stati contagiati si sono posti in quarantena, ma a Modica c’è un clima di paura, tensione e preoccupazione per l’irresponsabile violazione di misure che dovrebbero vincolare la coscienza di ciascuno, per il bene di tutti.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close