In Evidenza

Modica oggi si è svegliata con due tragedie: all’alba un suicidio e più tardi un incidente mortale

Si tratta del noto imprenditore Antonio Aurnia e di un anziano di 78 anni. Ecco le parole del sindaco Ignazio Abbate

(16 dicembre 2019)

“Un lunedì peggiore Modica non lo poteva avere” – queste le parole del sindaco, Ignazio Abbate, in merito alle due tragedie con cui si è svegliatala città.

Alle prime luci dell’alba, un uomo si è suicidato lanciandosi dal ponte Costanzo sulla Modica-Ragusa. Si tratta del noto imprenditore modicano Antonio Aurnia (in foto), in passato presidente molto amato del Modica Calcio e titolare di famose realtà commerciali della città. A lanciare l’allarme è stata una persona che ha riconosciuto l’auto, presa a noleggio, da Aurnia. Le grandi difficoltà economiche degli ultimi anni e la vendita forzata di alcune delle sue imprese pare gli siano state fatali.

Poche ore dopo, invece, si è verificato un incidente mortale in via Nazionale, sempre a Modica. Nello scontro tra una Alfa 147 e una Opel Agila, a rimetterci la vita il conducente di quest’ultima, un anziano di 78 anni. Ancora da accertare le cause del sinistro. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare, mentre l’altro ha riportato delle ferite, ma non è sarebbe in pericolo di vita. La strada è stata chiusa al traffico veicolare per consentire i rilievi.

Il primo cittadino, nel suo post su Facebook, prosegue: “L’incidente mortale in Via Nazionale e la scomparsa di Antonio Aurnia. Cosa dire di una persona che per la Modica sportiva ed imprenditoriale ha rappresentato un punto di riferimento difficilmente eguagliabile? Sono rimasto senza parole, una tragedia immane che ha lasciato sgomenti tutti. Modica perde il suo “patron” per eccellenza, colui che è riuscito a fare sognare un’intera Città, colui che per amore ha dato tutto senza nulla pretendere. Nessun altro presidente sarà come lui, nessun altro riuscirà a fare innamorare la città come ha fatto lui…Riposa In Pace Antonio”.

Il sistema Confcommercio della provincia di Ragusa e, in particolare, Confcommercio Modica, esprime il proprio dolore per la tragica scomparsa dell’imprenditore Antonio Aurnia. Già presidente dell’Ente bilaterale territoriale di Ragusa, oltre ad essere stato da sempre punto di riferimento per l’associazione di categoria a livello cittadino e provinciale, Aurnia ha saputo incarnare al meglio il prototipo di operatore dinamico e innovatore, in grado di dare lustro alla sua città, Modica, oltre che al resto della provincia iblea. “Non ci sono parole – sottolineano i vertici di Confcommercio provinciale Ragusa e di Confcommercio Modica – per esprimere tutta la nostra costernazione e quella dei nostri associati a fronte di una tragedia così immane. Come Confcommercio abbiamo il dovere morale di fare in modo che il ricordo di Antonio continui a rimanere vivo il più a lungo possibile”.

Anche la Cna di Modica, a nome delle imprese associate, esprime il proprio cordoglio per la tragica scomparsa di Antonio Aurnia. “E’ stato un imprenditore – dicono il presidente Giovanni Colombo e il responsabile organizzativo Carmelo Caccamo – che ha dato sempre il suo fattivo contributo per la crescita della città e del mondo imprenditoriale locale. Con lui abbiamo avuto modo di confrontarci su numerosi temi nelle varie riunioni a cui ha partecipato, mettendo sempre in primo piano l’interesse delle piccole e medie imprese operanti in città”.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close