In Evidenza

Missione compiuta per AstroLuca: il catanese dei record è atterrato ieri dopo 200 giorni tra le stelle

Con 367 giorni in orbita, Luca Parmitano è diventato l'astronauta europeo ad aver trascorso il più lungo periodo tra le stelle. Intanto il presidente Musumeci annuncia l'intenzione di consegnargli la medaglia d'oro delle eccellenze siciliane

(7 febbraio 2020)

“Con emozione voglio esprimere l’apprezzamento e l’ammirazione del popolo siciliano nei confronti del nostro conterraneo Luca Parmitano, che nelle prossime ore, dopo quasi sette mesi al comando della Stazione spaziale internazionale, rientrerà sulla Terra”.

Queste le parole del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a commento dell’atterraggio, tra la neve della steppa  del Kazakhstan, dell’astronauta catanese Luca Parmitano. Prima della partenza del luglio scorso,  il governatore Musumeci aveva fatto pervenire ad AstroLuca, insieme all’augurio di buon viaggio, un gagliardetto della Regione Siciliana. Un simbolo della sua Isola che Parmitano aveva messo in bella mostra sulla plancia di comando della navicella spaziale, oltre che portarlo incollato sul proprio polso durante alcune delle sue “escursioni” all’esterno.“Un orgoglio siciliano che diventa orgoglio senza confini. Lo inviteremo presto a Palazzo Orleans per consegnargli la medaglia d’oro delle eccellenze siciliane” – ha proseguito Musumeci.

Dopo aver trascorso 200 giorni tra le stelle e aver esplorato lo spazio, tra volteggi acrobati e intense attività di ricerca, Parmitano è quindi rientrato sulla Terra, precisamente sulla neve della steppa. La capsula è atterrata in posizione verticale e i tre astronauti sono stati aiutati a uscire dalle squadre di soccorso. La prima a uscire è stata Christina Koch, della Nasa, che porta a casa il suo record di permanenza continuativa di 328 giorni; poi è stata la volta del comandante della Soyuz Alexander Skvortsov, anche lui in buone condizioni, e infine quella di Luca Parmitano che, non appena fuori dalla capsula, ha salutato tutti sorridente.

Con 367 giorni in orbita, Parmitano è diventato l’astronauta europeo ad aver trascorso il più lungo periodo tra le stelle. Ma i suoi record non finiscono qui: AstroLuca è stato il primo italiano al comando della Stazione Spaziale e il primo astronauta, non statunitense, ad avere il ruolo di leader in una passeggiata spaziale.

“La gratitudine che ho provato il primo giorno è andata crescendo in questi 200 giorni: ognuno di voi mi ha insegnato molte lezioni. Voglio che il mio equipaggio sia orgoglioso di quello che ha raggiunto. Ci sono persone a Terra che tengono il conto delle cose che abbiamo fatto: quante attività extraveicolari, quante ore di lavoro sugli esperimenti, quante ore trascorriamo quassù. Ma quello che è davvero importante è ciò che avete raggiunto come squadra. Quello che ha reso tutto questo possibile è la vostra incredibile dedizione e per questo mi sento profondamente debitore” – ha dichiarato Parmitano, lasciando intravedere non poca emozione.

Adesso è il momento di passare il testimone al collega russo Oleg Skripochka.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close