In Evidenza

Elettrodomestico abbandonato a Ragusa. Cassì: “Perché non chiamare il numero verde e disfarsene legalmente e gratis?”

“Chi si è reso protagonista di ciò che vedete in foto, avrà provato almeno un po’ di vergogna?”

(4 luglio 2020)

Ancora una volta un grande senso di inciviltà e irresponsabilità a Ragusa. Il sindaco Cassì ha denunciato pubblicamente l’abbandono di un elettrodomestico sul ciglio di una strada.

“Ogni giorno, a Ragusa, una persona civile che ha bisogno di disfarsi di un rifiuto ingombrante, ad esempio un elettrodomestico non più funzionante, chiama il numero verde ‭800 973 533‬ e prenota il ritiro a domicilio gratuito.
Ogni giorno, a Ragusa, una persona incivile che vuole disfarsi di un rifiuto ingombrante, ad esempio un elettrodomestico non più funzionante, lo solleva di peso, lo carica in auto, percorre diversi kilometri, e facendo grandi sforzi lo scarica e lo abbandona sul ciglio di una strada, rischiando sanzioni pesanti, una pubblica figuraccia, deturpando il luogo in cui vive, e facendo pagare alla collettività, e quindi anche a se stesso, un costo extra”.

Continua: “Ogni giorno, a Ragusa, ciascuno di noi può scegliere che cittadino vuole essere, con i propri comportamenti: civile o incivile? Corretto o scorretto? Chi si è reso protagonista di ciò che vedete in foto, avrà provato almeno un po’ di vergogna? O magari si sarà sentito solo più “furbo”? Come può ancora esserci gente che (non) ragiona in questo modo?”

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close