In Evidenza

Dalla Sicilia fino a Riyadh, tra show e primati, questa la vita del talento sciclitano Giuseppe Arizza

"Giusto il tempo di spegnere i motori a Mirabilandia, sono capitato per caso in questo gruppo di folli artisti. Dalla Sicilia all’Arabia è stato un attimo. In sei ore di aereo con il mio staff di 20 persone siamo arrivati qui e abbiamo messo in piedi uno show con venti stuntrider e stuntbiker"

(2 dicembre 2019)

“Sono entrato nel mondo dello spettacolo 6 anni fa, prima come animatore per i più piccoli, facevo l’archeologo strampalato alla ricerca di cuccioli di dinosauro, fino alla presentazione delle serate. Una volta,addirittura, mi tuffai in piscina con nuotatori internazionali, professionisti a Mirabilandia”.  Si racconta, così, Giuseppe Arizza, giovane talento di Scicli, che 6 anni fa ha lasciato la sua terra per andare a lavorare a Ravenna. Oggi lavora a Dubai all’interno di uno show famoso in tutto il mondo.“Giusto il tempo di spegnere i motori a Mirabilandia, sono capitato per caso in questo gruppo di folli artisti. Dalla Sicilia all’Arabia è stato un attimo. In sei ore di aereo con il mio staff di 20 persone siamo arrivati qui e abbiamo messo in piedi uno show con venti stuntrider e stuntbiker. E io interpreto il cadetto più folle di una scuola di polizia davvero originale. In occasione infatti di Riyadh Season, strepitosa festa che si sviluppa in 12 zone della città dedicate a oltre 100 eventi distribuiti in 70 giorni di festeggiamenti ( tra cui addirittura uno spettacolo del Cirque du Soleil ) Stuntmanshow Productions, azienda leader nella produzione di spettacoli, realizzerà Police Academy. Fino al 26 novembre un singolare stunt show con l’ausilio dei suoi fidati piloti di auto e moto (Marco Giony, Matteo Andreella, Victor Bujeac, Davide Iannaccone, Domenico Tarantini, Mario Cano Juan Luis Fraile, Edoardo Rodrigez, Marcos Jose Cagliostro ) due presentatori (Davide Padovan, Christian Seminara ) e attori e tecnici (Giuseppe Arizza, Marco Valtancoli e Javi Villaescusa ). Il materiale per lo spettacolo auto moto e bigfoot, – prosegue – tra l’altro, è stato caricato e sigillato su 9 container ed è partito da Genova più di un mese fa. Per l’occasione sono state costruite 8 arene per 8 piste, una delle quali ospiterà anche i piloti della formula One Vettel e Leclerc e altri piloti mondiali come Ken Block, Terry Grant. Un’altra area sarà dedicata al Monster Jam e un’altra ancora alle mitiche Ferrari”.

Un evento che permetterà alla società italiana di realizzare due primati mondiali ed entrare così a pieno diritto negli show da Guinness. In occasione dello Stunt show, infatti, una pilota donna, Cristina Castagnoli, romagnola doc, e sarà la prima donna a guidare durante uno spettacolo nel paese Saudita che strizza l’occhio all’Occidente. Inoltre Emanuele Brighi, appena 14enne, sarà il più giovane pilota che si esibirà in spericolate evoluzioni driftando da collaudato professionista. Poi non è neanche la prima volta che Stuntmanshow si affaccia nel mondo arabo: lo scorso anno si è infatti occupata della formazione artistica del personale del parco Warner e Ferrariland di Dubai e ha presentato Experience Live Drive in Doha.

Claudia Trapani

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close