In Evidenza

Covid & movida: a Marina di Ragusa in giro come se nulla fosse: il sindaco avverte e minaccia chiusura dei locali

Ieri sera in via Tindari (come mostra un video postato dal sindaco): zero distanziamento sociale e pochissime mascherine

(23 maggio 2020)

La quarantena e i mesi rinchiusi in casa sembrano ormai solo un ricordo. L’apertura delle attività commerciali e la ripartenza di lunedì 18 maggio consentono a tutti di ritornare a godere di quella libertà che tanto ci è mancata. Ma attenzione: il virus non è stato sconfitto, è ancora in giro!

La possibilità, quindi, di una nuova ondata di contagi non è così lontana. Per questo, le amministrazioni locali si appellano al buon senso di tutti: sì alla frequentazione dei locali (sono stati aperti per questo), ma rimane il diverto assoluto di assembramento. Importante, inoltre, indossare la mascherina quando ci si trova vicino agli altri. Nel caso in cui si consuma qualcosa, toglierla, per poi rimetterla subito dopo.

Sembrerebbe tutto chiaro, ma evidentemente per molti non è così. Ieri, Marina di Ragusa, sembrava quasi un normalissimo venerdì di fine primavera. Ad esempio via Tindari, centro della movida, era affollata da tantissimi ragazzi: zero distanza di sicurezza e pochissime mascherine.

Oggi il sindaco Cassì ha postato un breve video su Facebook (girato ieri sera a Marina di Ragusa), con cui ha denunciato la situazione:

“Solo ieri avevamo fatto un chiaro appello alla ragionevolezza e alla collaborazione per ripartire insieme, nel rispetto delle norme e nell’interesse della comunità intera. Evidentemente non tutti hanno compreso. Ultima chiamata: o già da questa sera la situazione rientrerà nei parametri consentiti, o disporrò l’immediata chiusura anticipata dei locali e il blocco delle strade interessate”.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close