In Evidenza

Comuni Iblei, aeroporto di Comiso e strutture ricettive insieme grazie al 3X2: la formula per rilanciare il turismo

Grazie a questa iniziativa verrà offerta una notte gratis a chi pernotterà per almeno tre giorni nel territorio

(26 giugno 2020)

Promuovere il rilancio del settore turistico, già gravemente provato dalla crisi dell’emergenza sanitaria, con delle iniziative che cerchino di attirare nel territorio ibleo il maggior numero di turisti. E’ questo l’obiettivo che si sono posti diversi comuni iblei con in testa il Comune di Ragusa che ha lanciato la proposta di offrire a chi pernotterà per almeno tre giorni nel territorio, una notte gratis.

“Grazie a questa sinergia – dichiara l’AD di Soaco Rosario Dibennardo – l’aeroporto di Comiso diventa il fulcro della promozione del territorio e la sua principale porta di ingresso. Con la ripresa graduale dei voli a cominciare dalla stagione estiva, è nostra intenzione svolgere un ruolo concreto e strategico nel rilancio turistico dell’area iblea, promuovendo i rapporti con le compagnie aeree come abbiamo già fatto con TayaranJet, che ha prontamente accettato di aderire all’inizativa del 3×2 e agevolando in ogni modo i servizi per i passeggeri in arrivo. Strutturare collaborazioni per reagire in modo rapido e creativo allo stallo di questi mesi, potendo godere anche del vantaggio derivante dal fatto che la provincia di Ragusa è stata tra le meno colpite dall’emergenza sanitaria, ci consentirà di guadagnare un vantaggio competitivo come destinazione”.
La formula del 3×2 che abbiamo lanciato – dichiara l’assessore al turismo del Comune di Ragusa Ciccio Barone – è stata “sposata” anche dai comuni di Comiso, Santa Croce Camerina e Scicli e ci consentirà di sottoscrivere degli accordi con alcune tra le più importanti compagnie aeree che da fine luglio al 30 dicembre hanno deciso di aderire a questo importante progetto, così come la società di navigazione Virtu Ferries che da Malta porterà in Sicilia in questo lungo periodo migliaia di turisti. Oggi a Comiso presenti gli assessori del comune casmeneo Alfano e Pepi, abbiamo posto le basi per avviare questa interessante iniziativa che vede insieme, come detto, oltre a Ragusa e Comiso anche i comuni di Santa Croce Camerina e Scicli”.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close