In Evidenza

Abusiva, e con medicinali scaduti: chiusa una casa di riposo, a Trecastagni

I carabinieri di Trecastagni, insieme ai colleghi del Nas e del Nil e al personale dell'Asp di Catania, hanno controllato la struttura, gestita da una 60enne del posto

(5 settembre 2019)

Una struttura aperta senza la prevista autorizzazione del Comune e che somministrava agli ospiti farmaci scaduti: chiusa, dai Carabinieri, una casa di riposo a Trecastagni, e denunciata la “titolare” 60enne.

I militari dei Nas e il personale dell’A.S.P. del capoluogo etneo, dopo varie segnalazioni, hanno passato al setaccio un casa famiglia con due sedi operative. In una delle due sedi era stata avviata l’attività senza la prevista autorizzazione, nella quale sono stati trovati medicinali scaduti all’interno della medicheria. Inoltre 2 lavoratori in nero e 4 irregolari – con contratto difforme alle effettive mansioni svolte – in entrambe le sedi. La titolare non aveva, inoltre, eseguito la comunicazione telematica dei 13 anziani alloggiati, di cui 4 ospitati nella struttura abusiva. Le confezioni di medicinali scaduti sono state sequestrate e sono state elevate sanzioni per 23.500 euro, e recuperati contributi e premi assicurativi per 3.200 euro. La titolare dovrà, quindi, provvedere a proprie spese al trasferimento dei 4 anziani in una struttura autorizzata.

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close