Ialmo NewsIn EvidenzaNewsRagusaSicilia

Sicilia, contributi fino a 3 milioni per asili e scuole dell’infanzia

Ne dà notizia Maurizio Villaggio, responsabile per la provincia di Ragusa della segreteria dell’europarlamentare Francesca Donato

(8 aprile 2021)

Contributi fino a 3 milioni di euro ai Comuni per mettere in sicurezza gli asili nido del proprio territorio, o per costruirne di nuovi. Sulla Gazzetta ufficiale del 31 marzo 2021 è stato pubblicato il bando. La domanda va presentata online, tramite la piattaforma presente sul sito del Ministero dell’istruzione, entro il 21 maggio 2021. Un’opportunità per i comuni in Sicilia. Ne dà notizia Maurizio Villaggio, responsabile per la provincia di Ragusa della segreteria dell’europarlamentare Francesca Donato.

La dotazione finanziaria complessiva della misura è 700 milioni di euro, divisi in quattro interventi. I primi tre riguardano i lavori di costruzione, ristrutturazione, messa in sicurezza e riqualificazione rispettivamente di:

1. Asili nido (280 milioni);
2. Scuole dell’infanzia (175 milioni);
3. Centri polifunzionali per servizi alla famiglia (105 milioni).

Ognuno di questi interventi prevede delle quote destinate alle strutture localizzate nelle aree svantaggiate e nelle periferie urbane presentati dai Comuni capoluoghi di provincia, con lo scopo di rimuovere gli squilibri economici e sociali. Il quarto intervento prevede invece 140 milioni per la riconversione di spazi delle scuole dell’infanzia attualmente inutilizzati, con la finalità del riequilibrio territoriale.

Le risorse possono essere utilizzate sia per la realizzazione dei lavori, ma anche per le spese di progettazione (definitiva-esecutiva). I fondi saranno erogati in tre tranche. Su richiesta del Comune, lo Stato potrà erogare un anticipo fino al 20%. Il resto sarà assegnato sulla base degli stati di avanzamento lavori, fino al raggiungimento del 90% della spesa. Il residuo 10% verrà liquidato a seguito dell’avvenuto collaudo e/o del certificato di regolare esecuzione dell’opera. Il bando non è a sportello e prevede quattro graduatorie per ciascuno dei quattro interventi finanziabili. Ciascun Comune può fare richiesta di contributo per massimo due progetti.

LEGGI ANCHE: Comiso, sviluppo economico e futuro dell’aeroporto: si scommette sul progetto cargo

VUOI RIMANERE SEMPRE INFORMATO? SEGUICI SU FACEBOOK

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close