Ialmo NewsNewsRagusa

Scicli – tariffe TARI 2021: sconti per famiglie e ristori per le aziende

Ecco tutto quello che c'è da sapere

(2 agosto 2021 – Scicli – tari 2021)

Nella seduta del 30 luglio, il Consiglio Comunale di Scicli ha approvato le tariffe della tassa sui rifiuti. La civica assise, ha definito le agevolazioni TARI 2021 da riconoscere alle utenze domestiche e non domestiche per l’emergenza Covid -19.
1. UTENZE NON DOMESTICHE
l’Amministrazione comunale intende adottare alcune misure di tutela e di sostegno volte a mitigare per l’anno 2021, limitatamente al primo semestre, per quanto possibile, la situazione di criticità e gli effetti negativi che si sono prodotti sulle varie categorie di utenze non domestiche che sono state costrette a chiudere le proprie attività o comunque a contingentare gli ingressi alle stesse a causa dell’emergenza sanitaria, a seguito delle limitazioni introdotte a livello nazionale dai provvedimenti normativi adottati per contrastare l’emergenza da COVID-19.
Nella fattispecie, le riduzioni della Tari per l’anno 2021 da destinare alle attività economiche, fanno registrare uno sconto pari al 100% della quota variabile, per le attività interessate da provvedimenti di chiusure obbligatorie per emergenza Covid19, mentre per le attività non soggette a chiusura, ma interessate alle restrizioni della pandemia (calo del fatturato pari almeno al 30%), avranno una riduzione del 60% della quota variabile Tari.
2. UTENZE DOMESTICHE
L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha comportato un impatto economico negativo anche sulle famiglie – È volontà di questa amministrazione provvedere per l’anno 2021 a concedere le seguenti riduzioni TARI alle Utenze Domestiche:
– uno sconto pari al 100% della quota variabile Tari a coloro che hanno un ISEE pari o inferire a 6.000,00 euro;
– uno sconto del 70% della quota variabile Tari a coloro che hanno un ISEE compreso tra 6.000,00 euro e 9.000,00 euro;
– uno sconto del 60% della quota variabile Tari a coloro che hanno un ISEE compreso tra 9.001,00 euro e 12.000,00 euro;
– uno sconto del 50% della q.v. Tari a coloro che hanno un ISEE compreso tra € 12.001,00 ed € 15.000,00;
– uno sconto del 30% della q.v. Tari a coloro che hanno un ISEE compreso tra € 15.001,00 ed € 20.000,00;
– le suddette riduzioni sono legate alle fasce ISEE, senza alcun limite legato all’età o alla composizione della famiglia;
– La riduzione sarà applicata su istanza del contribuente che dovrà essere presentata, utilizzando la modulistica (autocertificazione) che verrà messa a disposizione dall’Ufficio Tributi e scaricabile direttamente dal sito istituzionale dell’Ente che ne darà idonea pubblicità. Durante la seduta sono state ufficializzate anche le scadenze per il versamento della TARI 2021: la prima rata scadrà il prossimo 30 settembre, mentre il saldo dovrà essere versato entro il 30 novembre 2021. Per chi volesse pagare con un unico versamento, potrà farlo entro il 30 settembre 2021, senza sanzioni né interessi.
Commenta l’Assessore al Bilancio e Tributi, Guglielmo Scimonello: “In una congiuntura economica tuttora difficile e complessa per tutto il mondo che ruota attorno alle categorie produttive, siamo riusciti a varare una serie di provvedimenti che auspichiamo possano sostenere la ripresa del tessuto economico locale ma anche aiutare le famiglie, in particolar modo quelle più disagiate, che hanno subito notevoli contraccolpi dalle ripercussioni dell’emergenza sanitaria sulla propria vita quotidiana. Nello stesso tempo, non dimentichiamo la “socialità” della pandemia e quindi veniamo incontro alle difficoltà delle famiglie: il Bonus TARI è una misura di sostegno che crediamo possa incidere favorevolmente sulla diminuzione delle spese a carico delle famiglie in difficoltà“.
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button