Ialmo NewsNewsRagusa

Riutilizzo, solidarietà e condivisione: a Ragusa torna “Giocattoli in Movimento”

L'appuntamento è fissato a domenica 5 gennaio, in Piazza San Giovanni, dalle 10.00 alle 12.30. Ad illustrare l'iniziativa la deputata Stefania Campo

(3 gennaio 2020)

Tantissimi giocattoli. Non solo usati ma anche nuovissimi. Torna “Giocattoli in Movimento”, la manifestazione di scambio e condivisione dei giocattoli organizzata dal Meetup di Ragusa. “L’iniziativa – spiega la deputata regionale del M5S di Ragusa, Stefania Campocom’è ormai noto, ha come obiettivo il riutilizzo ma più in generale proprio lo scambio dei giochi che si hanno in casa. Quindi l’invito è quello di venire in piazza San Giovanni insieme ai propri figli e portare quei giochi che magari non si utilizzano più o magari, perché no, portarne anche di nuovi per metterli a disposizione degli altri”. Un forte “sì”, quindi, alla sensibilizzazione dei bambini stessi verso i propri coetanei meno fortunati ed un forte “no” al consumismo e allo spreco di giocattoli ancora in buone condizioni. “Ecco perché – prosegue la deputata regionale – ogni bambino potrà portare al gazebo due propri vecchi giocattoli e riceverne uno in cambio, magari più divertente e attraente; ma soprattutto sarà, lui stesso, direttamente protagonista di una significativa iniziativa di solidarietà”. Nella scorsa edizione sono stati moltissimi i giocattoli raccolti in piazza San Giovanni e che sono stati poi consegnati al nuovo Ospedale Giovanni Paolo II, andando a riempire così gli scaffali della sala ricreativa del reparto di Pediatria. Sono stati donati giochi di tutti i tipi, per i più piccoli ma anche per i ragazzi, compresi tanti libri. Un’iniziativa di solidarietà che vuole combattere gli sprechi e sensibilizzare al riuso anche di questi oggetti, che per alcuni magari non rappresentano più l’attrazione originaria ma che per altri diventano invece oggetto di grande felicità.

“Giocattoli in Movimento conclude Stefania Campoè un’iniziativa che, per il successo ed il plauso riscosso l’anno scorso, ci incoraggia nel continuare sulla strada dell’attivismo civico e solidale; la nostra società ha bisogno non solo di cambiamenti di carattere generale e strutturale ma anche di azioni dirette, fatte di sano e gratuito volontariato. Un’occasione, concretamente pedagogica, sicuramente molto bella ed importante sia per gli adulti che per la generazione che quotidianamente vediamo crescere nelle nostre famiglie. L’invito, quindi, è quello di partecipare insieme ai propri figli e portare tutti quei giocattoli che non vengono più utilizzati, per donare un gioco ed un sorriso, in questi giorni di festa, proprio per coloro che ne hanno più di bisogno”.

Comunicato stampa

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button