Ialmo NewsNewsRagusa

Rifiuti sparsi dopo il mercato del mercoledì al Selvaggio. Ragusa in Movimento solleva la questione

"Chiediamo all’amministrazione di monitorare la situazione e di fornire i dovuti input alla polizia municipale prefigurando, magari, la possibilità di estromettere dal parcheggio chi si trova a compiere gesti del genere"

(21 novembre 2019)

“Abbiamo valutato con molta attenzione la denuncia di quella cittadina che, a proposito del mercato del mercoledì di contrada Selvaggio, ha diffuso sui social tutta una serie di foto per evidenziare la spazzatura che i soliti incivili, in maniera colpevole, accumulano a due passi dalle abitazioni di via Berlinguer, angolo via Psaumida. E’ fin troppo evidente che c’è chi, tra gli ambulanti e non solo, piuttosto che bonificare i luoghi in cui ha svolto la propria attività, trova più comodo disfarsi degli avanzi conferendoli in zone nascoste, dietro un muretto o su un campo agricolo, dimenticando che tutto ciò va poi a ripercuotersi sui cittadini”. E’ perentorio nella propria denuncia il presidente di Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, il quale si attende che gli agenti della polizia municipale svolgano più controlli. “Mentre nella zona in cui si è tenuto il mercato, gli operatori della ditta di igiene ambientale ripuliscono l’area dai rifiuticontinua Chiavolac’è chi, invece, abbandona le cassette di patate, le cassette di pomodoro e di altri ortaggi sul suolo pubblico o in terreni privati, dove non è prevista la pulizia, come se nulla fosse. Un gesto di inciviltà bello e buono che riteniamo non sia né tollerabile né accettabile.

Conclude: “Ragione per cui chiediamo all’amministrazione comunale di monitorare la situazione e di fornire i dovuti input alla polizia municipale prefigurando, magari, la possibilità di estromettere dal parcheggio chi si trova a compiere gesti del genere che nulla hanno a che fare con le condizioni minime di civiltà che si rendono necessarie per una città come Ragusa, ma direi per qualsiasi città. Tra l’altro, l’area in cui sono concentrati in modo abusivo questi rifiuti dista poche decine di metri da abitazioni civili e da una scuola materna. Ecco perché sottolineiamo la necessità di attivare degli interventi in tempi rapidi visto che la situazione non è più tollerabile”.

Comunicato stampa

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close