Ialmo NewsNewsRagusa

Ragusa, il City sarà affidato a titolo di comodato gratuito: chi è interessato?

L’atto di indirizzo, adottato dalla Giunta Comunale, prevede che sia l’interno che l'esterno dell’edificio devono essere utilizzati per attività commerciali e culturali. Ecco quali

(12 maggio 2021)

Il Vicesindaco con delega allo Sviluppo Economico, Giovanna Licitra rende noto che con deliberazione della Giunta Municipale adottata nella seduta del 11 maggio 2021, è stato dettato apposito atto di indirizzo al Dirigente del Settore, per l’adozione di tutti gli atti gestionali finalizzati ad individuare apposito affidatario (Persona fisica o giuridica), purché in possesso dei requisiti di cui all’art. 80 dlgs 50/2016 smi, anche nella forma di ATI, tutte le imprese e gli organismi raggruppate, includenti anche organismi no profit, in possesso dei requisiti di legge, a cui affidare a titolo di comodato gratuito per la durata di anni 6 (sei) prorogabili dell’ immobile denominato “City” e dello spazio verde di pertinenza, denominato “Giovanni Paolo II”.

“Si tratta dell’atto – afferma il vice sindaco Licitra – con cui si conclude il procedimento, decisamente innovativo e fortemente partecipativo, con cui è stato approvato l’avviso di manifestazione di interesse per acquisizione soluzioni tecnico-gestionali relativi all’utilizzo del complesso immobiliare denominato “City” e che, alla scadenza del termine, sono pervenute diverse proposte che l’A.C. ha voluto sintetizzare nel predetto atto con la chiara finalità di creare un luogo in cui “tutte le attività dovranno avere come obiettivo trasversale lo sviluppo delle life skills (competenze di vita e di cittadinanza) in un’ottica di promozione e di prevenzione, il complesso denominato “City” deve diventare lo spazio di aggregazione e si deve configurare, infatti, come luogo di promozione capace, attraverso anche la condivisione di obiettivi e programmazione con giovani ed anziani, senso di appartenenza allo spazio e alla comunità tutta e partecipazione alla vita sociale. E’ bene ricordare che l’affidamento avverrà, al termine della procedura di evidenza pubblica, con contratto comodato secondo quanto previsto agli artt. 1803 e succ del c.c. e che l’immobile viene assegnato nello stato di fatto in cui si trova. Il comodatario dovrà provvedere a proprie spese a tutte le opere necessarie a svolgere le attività di cui alla presente “scheda progetto”, dotando gli spazi, interni ed esterni, degli arredi ed attrezzature necessarie per la realizzazione delle attività previste. Tale atto è da iscrivere nell’ambito delle misure che il Comune di Ragusa ha attuato, in piena emergenza Covid, interventi di sostegno economico a favore delle imprese locali e che è ferma volontà dell’A.C. di attivare tutte le misure straordinarie necessarie finalizzate a favorire la fase della cd. Ripartenza specie in campo economico, mettendo a disposizione tutte le risorse disponibili, ivi incluso l’utilizzo di beni disponibili non utilizzati da parte del comune di Ragusa. L’atto di indirizzo, adottato dalla Giunta Comunale, prevede che all’interno dell’edificio dovrà essere realizzato attività di ristorazione nonché bistrot (nella formula del caffè letterario), con somministrazione di specifiche tipologie di bevande e prodotti tipici della cultura ragusana. Gli spazi interni dell’edificio, ivi incluso le aree pertinenziali, dovranno essere destinati, anche per uso limitato da parte di terzi, a mostre, esposizioni anche commerciali, teatro, concerti, proiezioni multimediali, rassegne, postazioni di coworking e/o punti web, con l’intento di offrire percorsi di crescita e socializzazione giovanile, incontri, riunioni e convegni finalizzate ad attività culturali, ricreative e sociali di interesse sociale con particolare riguardo ai giovani ed agli anziani.
Il luogo esterno, in particolare, dovrà essere destinato alle sottoindicate attività:
• realizzare almeno un giorno alla settimana un mercato dei prodotti agricoli e locali a Km 0 con l’intento di valorizzare le eccellenze alimentari del territorio ibleo;
• creare punti di mobilità e micro-mobilità alternativa;
• area sgambettamento cani debitamente recintata;
• realizzare giardino curativo (giardino filosofico), orto-giardino terapeutico e riabilitativo (area didattica, ortoterapia, sportiva, pet-therapy, relax, laboratori artistici.
• Svolgere manifestazioni culturali, sportive e ricreative.
E’ inserito anche l’obbligo della manutenzione del verde sino alla parte prospicente la vallata.
Viene, altresì, statuito che nell’avviso pubblico, si dovrà tener conto dei seguenti criteri:
1) Favorire assegnazione ad una delle due forme imprenditoriali di seguito indicati:
1.1) Imprenditoria Giovanile ex L. 95/1995 che prevede come destinatari delle agevolazioni i soggetti di età compresa tra i 18 e 36 anni, residenti nella specie nel comune di Ragusa che costituiscono nuove società sotto forma di s.n.c. – s.a.s – s.r.l. – S.p.A. – s.a.p.a. – s.s. – cooperative e piccole cooperative. Sono escluse le imprese individuali, le società di fatto e le società a responsabilità limitata con un unico socio.
1.2) Imprenditoria femminile ex L. 215/92 che prevede incentivi a favore delle imprenditrici che hanno creato o intendono creare ditte individuali gestite da donne; le società di persone o cooperative costituite al femminile almeno per il 60%; le società di capitali che presentano almeno 2/3 delle quote in rosa e l’amministrazione composta da minimo 1/3 di donne.
1) Attività che il proponente intende svolgere tra quelle indicate alla voce “attività” della presente scheda, oltre all’attività di ristorazione e bistrot;
2) Valorizzazione delle produzioni locali;
3) Esperienza maturata nella gestione/direzione di attività similari;
4) Massima apertura dell’orario dell’attività commerciale;
5) Creazione nuova occupazione;
6) Proposte, iniziative ed eventi collaterali. Attivazione di forme di sinergia tra le diverse realtà sociali e commerciali locali;
7) Trasferimento sede e/o residenza nel comune di Ragusa
Nei prossimi giorni – conclude il Vicesindaco – verrà adottato da parte del Settore Sviluppo Economico l’apposito “Avviso Pubblico” sul sito del comune di Ragusa con l’invito a tutti gli interessati a partecipare alla procedura di affidamento rendendo in tal modo l’immobile denominato “City” e lo spazio verde di pertinenza, denominato “Giovanni Paolo II uno dei posti, per la particolare ubicazione topografica, piu’ belli e crocevia di scambi socio – culturali di Ragusa”.

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button