Ialmo NewsNewsRagusa

Raccolta differenziata: a Vittoria si punta sul bando settennale per arrivare al 75%

Pubblicato il bando Aro per l'aggiudicazione del servizio di igiene urbana. Il Prefetto Dispenza: “Le novità introdotte e la collaborazione dei cittadini permetteranno di avere un servizio all'avanguardia”

(22 Maggio 2019)

E’ stata pubblicata sulla GUUE (gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea) 2019/S 098-237353 di oggi, e sarà pubblicato sulla GURI n.60 del 24 Maggio, il bando Aro settennale per l’aggiudicazione del servizio di igiene urbana. La procedura, iniziata già nel 2014 ma rimasta giacente, era stata riavviata dopo l’insediamento della Commissione straordinaria, su sollecitazione del Prefetto Filippo Dispenza. Il 12 Marzo scorso, il Piano di intervento – dopo un attento lavoro di rivisitazione e di rielaborazione, nell’ottica di una maggiore efficienza del servizio – era stato riapprovato e trasmesso alla Regione e alla Srr. Nel frattempo, in considerazione della tempistica richiesta dalla procedura del bando e in vista della scadenza del contratto con la Tech Servizi, il Comune ha rinegoziato con la ditta ottenendo, da un lato, un risparmio di oltre centotrentamila euro e, dall’altro, il miglioramento del servizio dello spazzamento meccanizzato. Nella rinegoziazione è stata inserita una clausola che prevede che il contratto sarà risolto unilateralmente e anticipatamente appena si sarà conclusa la nuova procedura di gara.

Questi, nel dettaglio, i punti qualificanti del nuovo bando: differenziata al 65% già dal primo anno e, a seguire, almeno al 75% (l’aumento della percentuale consentirà anche un risparmio economico, dovuto al fatto che il conferimento in discarica dell’organico costa circa la metà di quello dell’indifferenziata); tariffazione puntuale (i mezzi utilizzati per la raccolta saranno dotati di un sistema elettronico di rilevamento dell’utenza, attraverso il codice a barre apposto sul sacchetto, per la verifica del contenuto e del corretto conferimento); aree di raccolta e frequenze definite da specifici elaborati tecnici per lo spazzamento meccanizzato e manuale (la pianificazione a monte del servizio prevede, per ogni zona del territorio urbano, la frequenza di espletamento: le imprese partecipanti, in fase di gara, nell’offerta tecnica, possono migliorare il servizio già previsto nel piano); mezzi solo Euro 6 (immatricolati dopo il 2014, secondo gli standard europei in materia di inquinamento); isole ecologiche mobili (dove il cittadino potrà conferire i rifiuti e ottenere uno sconto sulla tassa); sistemi di riuso (le isole ecologiche saranno attrezzate al fine di rilavorare rilavorare oggetti al fine di farli tornare in uso); sistemi di tracciabilità dei rifiuti; dotazione di sistemi di pesatura e di identificazione nel CCR (al fine di premiare gli utenti più virtuosi); compostaggio domestico (con premialità); sistemi di videosorveglianza per il controllo del territorio (in particolare, nelle aree a rischio, quelle nelle quali si formano più frequentemente discariche abusive); coinvolgimento delle associazioni e delle parrocchie, nell’ottica della sensibilizzazione finalizzata alla piena efficienza del servizio.

Con il nuovo piano, l’Ente otterrà un risparmio di circa settantamila euro – ovvero circa diecimila euro l’anno – rispetto all’importo della gara-ponte aggiudicata alla Tech Servizi per un anno nel 2017. La prima seduta della gara è fissata per il 10 Luglio prossimo; il termine per la presentazione delle offerte scade l’8 Luglio.“ Grazie alle novità che abbiamo introdotto nel bando e alla collaborazione dei cittadini – ha dichiarato il Commissario Dispenzapuntiamo a garantire un servizio all’avanguardia, che coniughi pulizia del territorio, decoro urbano, rispetto dell’ambiente e risparmio economico per il Comune e per i cittadini virtuosi. L’iter, avviato lo scorso marzo, si è articolato in diversi passaggi: abbiamo chiesto e ottenuto il parere della SRR e quello del Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti; abbiamo rielaborato la normativa di gara alla luce dell’entrata in vigore del decreto legge 32/2019 (il cosiddetto decreto sblocca-cantieri) e l’abbiamo adeguata al nuovo standard digitale, perché la gara avverrà su piattaforma telematica. E’ stato un lavoro complesso, lungo e articolato, ma ora siamo finalmente arrivati al traguardo della pubblicazione, e nell’arco di qualche mese saremo in grado di affidare la gara”. 

Dispenza conclude ringraziando “tutto il personale del Comune che si è speso con professionalità e generosità per raggiungere questo importante obiettivo, che consentirà di garantire per sette anni un servizio di igiene urbana in linea con le esigenze di una città moderna, decorosa e rispettosa dell’ambiente e della salute dei cittadini. Un ringraziamento va anche all’Urega, per la professionalità dimostrata, che ha consentito di redigere in tempi brevi la complessa normativa di gara e per il lavoro che dovrà ancora svolgere per il completamento dell’iter di aggiudicazione”.

Tags
Mostra altro

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close