Ialmo NewsIn EvidenzaNewsSicilia

Lockdown, per mangiare le persone si rivolgevano al capomafia

La mafia che tenta di sostituirsi allo Stato: buste della spesa agli indigenti

Un’importante operazione antimafia eseguita questa notte a Palermo e che ha portato all’arresto di 16 del  “mandamento” mafioso di Tommaso Natale e, in particolare, le “famiglie” di Tommaso Natale, Partanna Mondello e ZEN – Pallavicino, ha fatto emergere un particolare inquietante: Il capomafia palermitano Giuseppe Cusimano sarebbe stato il punto di riferimento per le famiglie indigenti del quartiere Zen e avrebbe tentato di organizzare una distribuzione alimentare per i poveri durante il primo lockdown del 2020.

 

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close