Ialmo NewsIn Evidenza

Litiga con un connazionale e lo accoltella, la Polizia arresta un rumeno

E' successo stanotte a Comiso, in piazza Aurelio Saffi. Il giovane, completamente fuori controllo, ha colpito la vittima al collo e al volto con una forbice da potatura

(10 gennaio 2019)

Una rissa tra rumeni, l’intervento della Polizia e un arresto. Notte movimentata quella appena trascorsa a Comiso, dove gli agenti hanno ammanettato George Catalin Bondaret, classe 1990, senza fissa dimora, pluripregiudicato per reati contro la persona maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, e inottemperante a due decreti di allontanamento dal Territorio Nazionale, per i reati di lesioni aggravate resistenza a Pubblico Ufficiale e minacce gravi.

Mezz’ora dopo la mezzanotte è arrivata una segnalazione di accoltellamento in piazza Aurelio Saffi da parte della Sala Operativa della Questura di Ragusa, e quando la Volante è arrivata sul posto ha subito notato delle persone in stato di agitazione. I poliziotti sono quindi intervenuti per sedare la lite, ma Bondaret ha continuato a tentare di aggredire fisicamente un suo connazionale, strattonando anche i poliziotti che cercavano di fermarlo. Dagli accertamenti effettuati con la banca dati della Polizia è emerso che l’uomo era stato scarcerato a marzo e che era destinatario di due ordini di allontanamento dal territorio nazionale emessi sia dal Prefetto di Catania nello stesso marzo 2018 che dal Prefetto di Ragusa, nel novembre 2018.

Bondaret ha minacciato apertamente sia il rumeno che gli agenti di Polizia, affermando che se non si fossero spostati li avrebbe uccisi. A questo punto, è stato bloccato e fatto salire sull’auto di servizio per essere condotto in Commissariato, ma all’interno della Volante ha continuato a sferrare calci e testate. In piazza Saffi è stata rinvenuta una forbice da potatura, utilizzata dall’arrestato contro il suo rivale per ferirlo al volto e al collo. Per tale motivo, è stato fatto intervenire personale del 118 che ha accompagnato la vittima all’ospedale Guzzardi di Vittoria. Qui è stato medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni.

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button