Ialmo NewsNews

Autotrasportatori siciliani – firmato il protocollo d’intesa tra L.A.A.I.S. ed E.R.I.S.

Andreoli: "si avrà la possibilità di sensibilizzare l’opinione pubblica sul ruolo dell’autista, incentivando i giovani siciliani ad avvicinarsi ad una professionalità sempre più richiesta"

(19 gennaio 2022 – Autotrasportatori siciliani)

Siglato un importante protocollo d’intesa tra la Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani L.A.A.I.S. ed E.R.I.S., Ente di ricerca, orientamento, formazione e lavoro, già partner della Regione Sicilia. Siamo onorati di poter contare su un partner di tale spessore, –  spiega la presidente della Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani L.A.A.I.S., Tania Andreoli – che ci darà anche la possibilità di sensibilizzare l’opinione pubblica sul ruolo della figura dell’autista, incentivando altresì giovani siciliani ad avvicinarsi ad una professionalità sempre più richiesta dal mercato, ma sempre più dequalificata.” E’ noto come soltanto in Italia, la carenza di autisti ha già raggiunto le 100.000 unità, proprio perché molti abbandonano in presenza di condizioni di sfruttamento e di lavoro usurante, mentre le nuove generazioni, con i costi proibitivi che il conseguimento di una patente professionale richiede (fino a 10.000 euro, al Nord Italia, comprensivi di CQC, la Carta di Qualificazione del Conducente) non riescono certamente ad accedere alla professione.

“Vogliamo dare l’esempio in Sicilia ed in Italia – afferma il vice presidente Giuseppe Neriaffinché attraverso un’adeguata formazione, sempre più giovani si avvicinino al nostro settore e restino in Sicilia. Autotrasporto e Logistica non significano soltanto camion, ma anche sicurezza stradale, norme comportamentali che un professionista deve necessariamente conoscere e rispettare, gestione dei flussi e delle risorse umane, conoscenza dei corridoi marittimi e delle loro potenzialità, gestione di accidenti ed incidenti marittimi e stradali.”

La Logistica e l’Autotrasporto sono il cuore pulsante di un’intera economia e lo si deve comprendere in un’epoca in cui il Mediterraneo può realmente rappresentare una grandissima risorsa. “Il mio più sincero ringraziamento va all’avv. Antonio Oliveri, al Presidente Alessandro Rando e alla dottoressa Serena Schilirò per avere creduto in noi” – conclude la Presidente Tania Andreoli.

LEGGI ANCHE: Concorsi Regione Sicilia, rilevati errori nei bandi

VUOI RIMANERE SEMPRE INFORMATO? SEGUICI SU FACEBOOK

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button