Ialmo News

Influenza, ecco quando arriverà e come sarà. Mix di 4 virus, il vaccino è pronto

Dall'Istituto Superiore di Sanità fanno sapere che è on line Influnet, il protocollo operativo che contiene notizie e linee guida per contrastarla

(19 ottobre 2018)

In Italia non è ancora arrivata, e la Sicilia (per vie delle sue temperature) sarà una delle ultime regioni ad essere colpita, ma come al solito si calcola che l’influenza metterà a letto qualche milione di italiani a partire da novembre-dicembre.

Dal Portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica, curato dal Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell’Istituto Superiore di Sanità, però, fanno sapere che è già operativo e on line Influnet, il protocollo operativo che contiene notizie e linee guida per contrastare l’influenza 2018-2019.

Il documento non prevede novità sostanziali rispetto alla stagione precedente, quando 8 milioni e 677mila persone sono finite letteralmente ko. La rilevazione dei dati è iniziata lunedì scorso e terminerà domenica 28 aprile 2019, salvo ulteriori comunicazioni legate alla situazione epidemiologica nazionale. Il sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell’influenza Influnet è coordinato dall’Iss, grazie al supporto del Ministero della Salute, dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, della rete dei laboratori periferici per l’influenza e degli Assessorati regionali alla Sanità.

Quelle che da qualche settimana stanno creando malesseri a molti italiani (mal di gola, problemi intestinali, mal di testa, raffreddore) sono delle semplici sindromi parainfluenzali, l’influenza vera e propria, già studiata dall’altra parte del mondo, dove si è conclusa, sarà causata da ben 4 virus insieme e si manifesterà con febbre, spossatezza, mal di testa, dolori muscolari e almeno uno tra i seguenti sintomi respiratori: tosse, mal di gola e respiro affannoso.

Per la diagnosi clinica di influenza nel bambino è importante considerare quanto indicato per gli adulti, tenendo conto che i bambini più piccoli non sono in grado di descrivere la sintomatologia sistemica che invece si può manifestare con irritabilità, pianto e inappetenza. Nel lattante, l’influenza è spesso accompagnata da vomito e diarrea e solo eccezionalmente da febbre. Spesso nei bambini in età prescolare occhi arrossati e congiuntivite sono caratteristiche dell’influenza, in caso di febbre elevata. Nel bambino di 1-5 anni la sindrome influenzale si associa frequentemente a laringotracheite e bronchite e a febbre elevata.

Il vaccino, che sta arrivando proprio in questi giorni negli ambulatori medici, nei presidi sanitari pubblici e nelle farmacie di tutta Italia, (la campagna di vaccinazione si concluderà il 31 dicembre) è consigliabile per chi lavora a contatto con le persone, soprattutto con chi ha una salute cagionevole, negli anziani e in chi soffre di malattie che ne hanno indebolito il sistema immunitario. Per il resto della popolazione sarà sufficiente qualche piccolo accorgimento, rimedi naturali, antibiotici e antipiretici solo in caso di necessità, e tanta cautela.

Valentina Frasca

 

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close