Ialmo NewsIN EVIDENZA

Da domani temperature di nuovo giù, e potrebbe tornare la neve a Caltanissetta, Enna e Ragusa

Un vortice afro-mediterraneo ci terrà compagnia fino a sabato. La situazione dovrebbe migliorare domenica, quando però dovrebbero tornare le piogge

(10 gennaio 2019)

Lo avevamo annunciato, e dopo l’Epifania, che ha concesso una tregua dal greddo, dalle nevicate e dal gelo della scorsa settimana, è arrivata una nuova perturbazione dal nord Europa che sta portando vento, piogge, freddo e nevicate in alta quota.

Tra domani e sabato la situazione non migliorerà, e se è vero che i venti si placheranno, è altrettanto vero che ci sarà un nuovo significativo calo termico, a causa, questa volta, di un vortice afro-mediterraneo che, “richiamerà – fanno sapere gli esperti – correnti settentrionali/nord-orientali dalla porta balcanica, ove risiede maggiormente freddo. Il contrasto che si viene a formare – si legge su Weather Sicily – dà origine a forti moti ascensionali, dove l’aria calda e umida tende a salire di quota, incontrando l’aria più fredda presente sugli alti strati, dando così origine a ripetute formazioni cumuliformi temporalesche a macchia di leopardo che, sospinte dai venti settentrionali in quota, tenderanno ad impattare sulla costa tirrenica della Sicilia. Probabile lo sconfinamenti dei fenomeni sui settori interni centrali ed occidentali, ove la neve potrebbe spingersi fin i 300 m circa entro la notte/alba di sabato. Possibile instabilità attesa anche tra catanese, siracusano e ragusano con quota neve prossima ai 500-600 m. Dunque, a distanza di una settimana potrebbe tornare la neve a Caltanissetta, Enna e Ragusa”.

La situazione dovrebbe gradualmente migliorare dalla serata di sabato e nella giornata di domenica, quando è previsto un rialzo delle temperature. Nel pomeriggio, però, dovrebbero tornare le piogge.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close