CollegateIN EVIDENZA

Riscossione Sicilia, no alle nomine del cda dalla commissione dell’Ars

Passa solo la nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione della società partecipata, Vito Branca

(25 settembre 2018)

Questo pomeriggio la commissione Affari Costituzionali dell’Assemblea regionale siciliana, con i voti contrari dei componenti di M5s, Pd e di Claudio Fava, ha dato parere negativo alla nomina di due dei tre componenti del Consiglio di amministrazione di Riscossione Sicilia. I nomi sono quelli di Massimo Mario Giaconia e Gaetana Palermo. Voto favorevole, invece, per la nomina del presidente, Vito Branca, per la quale le opposizioni si sono astenute. Per Branca sono bastati i due componenti della maggioranza.

Nella foto il nuovo Presidente del cda di Riscossione Sicilia, Vito Branca

Le ragioni, alla base della bocciatura, sono tutte da ricondurre al fatto che entrambi i consiglieri ricoprono la carica di amministratori locali nei comuni di appartenenza. Da qui per le opposizioni l’ovvia incompatibilità con la loro presenza all’interno del cda della società partecipata regionale. “Ci sono delle crepe continue nella maggioranza al Parlamento regionale – ha subito dichiarato Giuseppe Lupo, capogruppo del Pde oggi abbiamo avuto un’ulteriore conferma con le nomine del CdA di Riscossione Sicilia, dove i complementi della maggioranza hanno votato in maniera difforme. Assenza e Pellegrino di FI hanno votato a favore mentre altro deputati della maggioranza come Figuccia, Di Mauro e Savona si sono astenuti”.

C.L.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close